AMBIENTE. Palm Spa, nasce il marchio “Trasportato su Pallet Ecosostenibile”

Il "Pallet-Ecosostenibile" è il progetto di Palm Spa, atto a concretizzare le politiche comunitarie in materia di green procurement e di green supply chain ed i particolare di: riduzione di peso e volume degli imballaggi e dei rifiuti all’origine (come anche stabilito nel Dlgs Ronchi 22 del 97); tutela e rigenerazione del patrimonio forestale e della biodiversità; contenimento delle emissioni di CO2 in atmosfera; sostenibilità dei trasporti.

Il "Pallet-Ecosostenibile" ha queste caratteristiche: ecoprogettato, certificato.

L’azienda ha elaborato uno specifico Sistema di Gestione Fitosanitario che ha ottenuto il marchio FAO IPPC/ISPM 15 relativo al trattamento preventivo del legno per evitare la diffusione di fitoparassiti nelle spedizioni internazionali, che hanno gravi impatti sulle foreste.

Palm consiglia e favorisce il riutilizzo dei propri pallet ecosostenibili. Se il pallet viene utilizzato ad una distanza contenuta rispetto al luogo di produzione (sede di Palm), e quindi i costi ambientali di trasporto sono contenuti, è possibile riconsegnare il pallet ecosostenibile a Palm affinché venga "ricondizionato" per renderne possibile il riutilizzo. Recenti studi dimostrano come gli impatti ambientali di Pallet provenienti da distanze superiori ai 150 chilometri aumentino così tanto i costi che la collettività deve sopportare a causa delle esternalità ambientali negative da farli diventare antieconomici. Il riciclaggio è una soluzione efficace per estendere l’effetto di stoccaggio del carbonio dei prodotti in legno e sgravare le discariche. Tuttavia, per tutti i prodotti in legno, inclusi i pallet, arriva il momento in cui non sono più utilizzabili per l’uso cui sono stati destinati. Se si lasciano decomporre, il carbonio ivi contenuto sarà rilasciato in forma di CO2. Un’alternativa sostenibile consiste nell’utilizzarli come biomassa per produrre energia, sostituendoli ai combustibili fossili o destinandoli alla produzione di pannelli truciolari.

Pallet a "chilometro 0": è un pallet prodotto il più vicino possibile al luogo di utilizzo in modo da eliminare i costi ambientali legati al primo trasporto ed i costi sociali legati allo sfruttamento iniquo della mano d’opera in paesi in via di sviluppo. Può favorire il prelievo della materia prima legno rinnovabile dal proprio territorio, favorendo una forestazione locale, coinvolgendo la comunità locale ed anche l’industria a cui è destinato l’imballo, nel promuovere un ecosistema del territorio che favorisca la diffusione dei valori sociali, ambientali ed economici.
Ottenuto da energia rinnovabile: in tutto il ciclo produttivo è utilizzata esclusivamente energia derivata da fonti rinnovabili.

Per valorizzare e garantire tutte queste caratteristiche è stato creato il Marchio "Trasportato su Pallet-Ecosostenibile", il cui utilizzo sarà permesso alle sole aziende che utilizzano "Pallet-Ecosostenibile" Palm. Tutte le aziende che utilizzeranno il marchio "Trasportato su Pallet Ecosostenibile" entrano inoltre a fare parte del network "Imprese amiche dell’ambiente" Promosso da Palm Spa. Il network è nato l’8 luglio 2004 e conta già 20 imprese. E’ un progetto che raggruppa le aziende che prestano attenzione alla sostenibilità ambientale, definisce la linea guida da seguire, diffonde in modo condiviso le buone pratiche applicabili alla realtà aziendale.

Lo scopo del network "imprese amiche dell’ambiente", spiega Primo Barzoni, presidente di Palm Spa è quello di "imparare a fare sistema e creare coerenza fra contenuto "prodotti ecologici" e contenitori, imballaggi eco-compatibili. La sostenibilità ambientale deve essere vista come fattore per far crescere la propria competitività e riprogettare il modo di fare impresa verso l’innovazione e lo sviluppo sostenibile".

 

Comments are closed.