AMBIENTE. Parte da Vienna il progetto Econnect per una rete ecologica delle Alpi

Si chiama "Econnect – ripristinare la rete della vita" il progetto finanziato dall’Unione europea per conservare la biodiversità alpina attraverso la costruzione di una rete ecologica delle Alpi. Il progetto parte da Vienna oggi e domani e vede la partecipazione di sedici partner dei paesi alpini (cinque dall’Austria, cinque dall’italia, tre dalla Francia, uno dalla Germania, uno dal Liechtenstein e uno dalla Svizzera) per promuovere un nuovo metodo per la conservazione del patrimonio naturale delle Alpi.

Le Alpi hanno un grandissimo patrimonio di diversità biologica. E "collegare habitat, aree protette e hot spot della biodiversità per ridurre la frammentazione delle popolazioni – scrive in WWF, fra i partner del progetto – è ora universalmente riconosciuta come la nuova frontiera per la conservazione alpina".

Il progetto Econnect, operative da settembre scorso, proseguirà fino ad agosto 2011, con un finanziamento di oltre tre milioni di euro. Per raggiungere una rete ecologica complessiva è necessario, spiega il WWF, armonizzare i dati geografici e analizzare le barriere fisiche e legali esistenti con una terminologia e un metodo comuni, allo scopo di definire corridoi adatti alle migrazioni a livello paneuropeo. La connettività ecologica sarà rafforzata superando barriere legali e ecologiche tenendo in considerazione i confini transfrontalieri.

Comments are closed.