AMBIENTE. Premio “Comuni a cinque stelle”, al via seconda edizione per promuovere buone pratiche

Gestione del territorio, "impronta ecologica" del Comune, mobilità sostenibile, trattamento dei rifiuti, nuovi stili di vita: le "buone pratiche" amministrative otterranno il "Premio Comuni a 5 stelle". Si tratta di un riconoscimento alle buone prassi amministrative legate al risparmio energetico, alla sostenibilità della mobilità e a una migliore gestione del territorio e dei rifiuti, che punta a valorizzare e promuovere casi esemplari di esperienze di successo. L’iniziativa è giunta alla seconda edizione ed è promossa dall’Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi in collaborazione con Città del Bio, associazione Fazz Club, e con il patrocinio dell’Anci, Res Tipica e Movimento per la Decrescita Felice. È quanto si legge su sito internet dell’Anci (Associazione nazionale comuni italiani).

Al premio possono partecipare tutti gli enti locali che abbiano avviato azioni, iniziative e progetti di sensibilizzazione e sostegno alle buone pratiche, in particolare nei seguenti settori: gestione del territorio (come recupero di aree dismesse o bioedilizia), impronta ecologica (dunque efficienza energetica, acquisti verdi, mense biologiche), gestione dei rifiuti (dalla raccolta differenziata alle iniziative di riduzione), mobilità sostenibile (come car-sharing e trasporto pubblico integrato) e nuovi stili di vita (progetti per stimolare nella cittadinanza scelte quotidiane sobrie e sostenibili come filiera corta o diffusione del commercio equo e solidale).

Gli enti locali interessati a partecipare dovranno far pervenire entro e non oltre il 31 maggio 2008, all’indirizzo email info@comunivirtuosi.org, una scheda riassuntiva dell’iniziativa intrapresa indicando l’Ente locale promotore, la categoria dell’iniziativa, la finalità e una sintetica descrizione, i tempi di realizzazione ed attuazione, i soggetti coinvolti nella sua realizzazione e i risultati ottenuti. A settembre la cerimonia di premiazione.

Comments are closed.