AMBIENTE. Provincia di Milano presenta Rapporto Sostenibilità 2007

Un’analisi dettagliata su qualità della vita, traffico, mobilità, salute, economia, equità e giustizia sociale per offrire una chiave di lettura dello stato del territorio e delle criticità della provincia milanese. E’ stato presentato oggi il primo Rapporto di Sostenibilità 2007 della Provincia di Milano – progettato e redatto dall’Istituto Ambiente Italia, su incarico dell’Assessorato al territorio, parchi e Agenda 21- con l’obiettivo di delineare un’analisi complessiva del territorio con un approccio capace di comprendere gli aspetti legati all’ambiente, società ed economia.

La prima edizione del Rapporto di Sostenibilità stata sviluppata secondo il modello condiviso dal Tavolo Intersettoriale – costituito allo scopo di costruire una valutazione condivisa sulla significatività degli indicatori proposti – con preciso riferimento ai 10 Impegni di Aalborg definiti nel corso della Quarta Conferenza europea delle città sostenibili svoltasi nel 2004 nella città danese, relativi a governance, gestione locale per la sostenibilità, risorse naturali comuni, consumo responsabile e stili di vita, pianificazione e progettazione urbana, mobilità sostenibile, salute, economia locale sostenibile, equità e giustizia sociale, rapporto dal locale al globale.

Tra i flash più significativi del Rapporto presentato oggi, il capitolo dedicato alla qualità dell’aria nell’area metropolitana – che prende in esame la grande emergenza dell’area milanese e non solo – evidenzia i valori medi di concentrazione delle polveri sottili, nettamente e costantemente al di sopra della soglia limite.

Il secondo capitolo prende in esame invece la Gestione dei rifiuti ed evidenzia come il modello basato fortemente sulla raccolta differenziata con valori nettamente superiori alla media nazionale, sia un fattore di eccellenza e capacità innovativa da difendere e migliorare.

Pessime notizie sul fronte Risorse idriche, dove viene evidenziato invece che la criticità riguarda la qualità delle acque superficiali in provincia di Milano è prevalentemente pessima o scadente. Per le acque sotterranee in un quarto dei pozzi pubblici si è potuto osservare il superamento delle concentrazioni massime ammesse per almeno un parametro esaminato.

Anche l’esame del Consumo di suolo non è affatto tranquillizzante. Un aspetto preoccupante infatti, è quello che vede il dato medio avvicinarsi alla soglia di allarme, oltre la quale un territorio non è più in grado di rigenerarsi dal punto di vista ecologico e ambientale.

In materia di Trasporto pubblico, il Rapporto sostenibilità 2007 della Provincia di Milano evidenzia infine che gli spostamenti con l’auto privata – nell’intera Provincia di Milano – sono tre volte superiori a quelli con trasporto pubblico mentre il tempo medio è decisamente inferiore.

"Il Rapporto Sostenibilità 2007", ha dichiarato Pietro Mezzi, assessore al Territorio, parchi e Agenda 21 della Provincia di Milano, "costituisce un’importante banca dati, con interessanti disaggregazioni a livello comunale e per macroaree. Inoltre, rappresenta un patrimonio di informazioni e sollecitazioni da utilizzare per definire un programma per la sostenibilità della Provincia di Milano e un sistema di riferimento per orientare e verificare l’efficacia delle politiche già in atto a livello provinciale e comunale", ha concluso l’assessore Mezzi.

Comments are closed.