AMBIENTE. Raccolta differenziata, Poste ricicla carta, plastica e toner

Diversificare le fonti di energia e valorizzare il ciclo di vita delle materie prime attraverso opportune azioni di riciclo su carta, plastica e prodotti per la stampa come cartucce e toner, tutela la salute e l’ambiente e consente il risparmio ragionato. E’ questo l’obiettivo che Poste Italiane intende raggiungere attraverso la nuova iniziativa di raccolta differenziata dei rifiuti realizzata all’interno dell’Azienda.

Da marzo 2008 presso la sede centrale dell’EUR, con l’impegno di estenderla a tutte le sedi dislocate sul territorio, è iniziata la raccolta differenziata della carta, della plastica e delle cartucce del toner con il posizionamento di specifici contenitori dislocati in ogni piano, presso punti sensibili di tutti gli edifici della sede centrale.

I risultati della raccolta differenziata in questi ultimi due anni hanno registrato un riciclo di 211.480 kg di carta, pari a 84.795 risme formato A4 ed a più di 700 alberi di pino salvati ed a un riciclo di 38.720 kg di plastica corrispondenti ad una mancata emissione di 77.440 kg di anidride carbonica nell’aria.

Inoltre, a partire dal 2010, il contenitore già esistente in ogni ambiente di lavoro sarà destinato alla raccolta dei soli rifiuti cartacei e verrà affiancato da un ulteriore cestino che servirà alla raccolta di ogni tipo di rifiuto non appartenente alle categorie oggetto di raccolta differenziata. Sarà quindi possibile smaltire in maniera separata ogni tipo di rifiuto prodotto in ufficio.

Comments are closed.