AMBIENTE. Rapporto Ue sul suolo: fondamentale contro il cambiamento climatico

Il suolo contiene circa il doppio del carbonio presente in atmosfera e tre volte quello trattenuto dalla vegetazione. Si stima che in Europa i suoli europei contengano da 73 a 79 miliardi di tonnellate di carbonio, fra i quali quasi il 50% è sequestrato nelle torbiere di Svezia, Finlandia, Regno Unito e Irlanda. Si tratta dunque di un elemento importante per la lotta ai cambiamenti climatici perché una perdita minima, pari allo 0,1% di carbonio in atmosfera, equivale alle emissioni prodotte da cento milioni di automobili mentre lo stesso aumento di carbonio contenuto nel suolo può avere un esito positivo.

Dati e rilievi sono contenuti in un rapporto della Commissione europea che sottolinea l’importanza del suolo nel mitigare i cambiamenti climatici. Se non si proteggono le torbiere ancora presenti in Europa, rileva la Commissione, verrebbe emesso lo stesso quantitativo di carbonio prodotto da 40 milioni di automobili in più. Bisogna dunque "sequestrare il carbonio nei suoli".

Sulle riserve di carbonio incide inoltre l’uso del terreno. "La maggior parte dei suoli in Europa – afferma lo studio della Commissione – accumula carbonio: i suoli delle aree adibite a pascoli e foreste rappresentano dei pozzi di assorbimento perché sequestrano fino a 100 milioni di tonnellate di carbonio l’anno, mentre i suoli dei terreni seminativi sono degli emettitori netti, nel senso che rilasciano in atmosfera tra 10 e 40 milioni di tonnellate di carbonio l’anno".

Una sfida è dunque rappresentata dalle pratiche di gestione del suolo che, se perfezionate, potrebbero ridurre al minimo le perdite di carbonio e aiutare a sequestrare tra 50 e 100 milioni di tonnellate di carbonio l’anno nei suoli europei.

Per il commissario all’ambiente, Stavros Dimas, "con un’adeguata gestione, i suoli possono assorbire enormi quantitativi di carbonio dall’atmosfera, facendoci guadagnare tempo prezioso per ridurre le emissioni e avviarci verso la sostenibilità. Ma i suoli europei devono essere protetti meglio e subito e per questo ci vuole una soluzione coordinata. Questo rapporto è importante perché rafforza il messaggio trasmesso dalla Conferenza su suolo e cambiamenti climatici che la Commissione ha organizzato nel giugno del 2008 e fornisce indicazioni chiare sulla strada che dobbiamo seguire."

LINK: "Review of existing information on the interrelations between soil and climate change"

 

Comments are closed.