AMBIENTE. Rifiuti, Legambiente sollecita Parlamento: ” Necessaria disciplina penale”

"L’analisi dei Carabinieri del Comando Tutela Ambiente conferma lo scenario delineato anche nell’ultimo Rapporto Ecomafia. La criminalità ambientale ha messo in atto una sorta di devolution emigrando anche in province prima insospettabili: da Cuneo a Gorizia, da Treviso a Campobasso". Così Legambiente commenta i dati diffusi dal Comando dei Carabinieri sull’illegalità ambientale in Italia.

"Non possiamo che complimentarci con l’Arma dei carabinieri per l’ottimo lavoro che sta portando avanti – conclude Legambiente – e sollecitare il Parlamento perché i delitti contro l’ambiente vengano entro la fine della legislatura inseriti nel Codice Penale".

Comments are closed.