AMBIENTE. Rifiuti in Campania, Anci: il 47% dei Comuni ha trasmesso il Piano per la differenziata

Circa il 47% (258 su 551) dei Comuni campani, coinvolti nel programma sull’emergenza rifiuti, ha trasmesso nei termini previsti il proprio Piano per la raccolta differenziata al Commissariato di governo rifiuti. E’ quanto rileva l’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) che ha svolto nelle ultime settimane un’azione di supporto e assistenza tecnica ai Comuni con il progetto "Campania Differenzia". E’ infatti scaduto ieri, 11 marzo, il primo termine previsto per l’elaborazione dei piani per la raccolta differenziata.

In questo primo periodo di assistenza l’Anci ha fornito 150 interventi a seguito di circa 670 richieste di assistenza pervenute. Il sito www.campaniadifferenzia.anci.it ha registrato oltre 8.600 utenti e più di 30.000 pagine viste. Oltre 20.000 sono stati i documenti scaricati, fra i quali il Piano regionale rifiuti urbani della Regione Campania e documenti di supporto e orientamento quali il "Vademecum giuridico-amministrativo" e la "Guida pratica per la redazione dei Piani comunali per la raccolta differenziata in Campania (entrambi prediposti dal partenariato di progetto).

Dei 258 Piani inviati, 54 provengono dai Comuni della provincia di Caserta (52% del totale delle Amministrazioni), 61 dai Comuni della provincia di Avellino (51%), 36 dai Comuni della provincia di Benevento (46%), 70 da quelli della provincia di Salerno (44%) e, infine, 37 dai Comuni della Provincia di Napoli (40% del totale dei Comuni).

Comments are closed.