AMBIENTE. Roma, raddoppia la raccolta differenziata porta a porta per bar e ristoranti

Si estende a Roma il piano di raccolta differenziata del multimateriale porta a porta per ristoranti, bar e tavole calde della Capitale. Il servizio verrò infatti esteso e si passerà dagli attuali 2.506 esercizi a 5.210, circa la metà sul totale a Roma, con un aumento nei quartieri periferici. Finora il porta a porta è stato praticato soprattutto presso i pubblici esercizi del centro storico: 1.800 locali su 2.506.

Il piano operativo prevede dunque che le utenze passeranno a 5.210 ripartite su circa duemila vie dei quartieri a più alta densità abitativa e di punti ristoro di Roma (Tritone, Ripetta, Trastevere, Parioli, San Lorenzo, Monte Sacro, Portonaccio, Pigneto, Centocelle, Torre Maura, Appia/Tuscolana, Don Bosco, Garbatella, Eur, Acilia/Ostia, Marconi, Monteverde, Prati, Trionfale, Boccea, Balduina, Vigna Clara).

Il sistema sarà esteso a tutti i Municipi della Capitale. La raccolta porta a porta riguarda il multi-materiale riciclabile e dunque vetro, plastica, metalli. Con il piano di potenziamento di Campidoglio e Ama si prevede di recuperare circa 11.080 tonnellate l’anno di contenitori in vetro, plastica, metallo, una cifra equivalente a quasi il 20% del totale del multimateriale complessivamente recuperato nel corso del 2008, pari a 60.892 tonnellate.

Secondo il presidente Ama Marco Daniele Clarke "già in 1.950 ristoranti – oltre che in 100 mercati rionali, in oltre 500 mense scolastiche e aziendali e in una sessantina di supermercati e negozi ortofrutticoli – è attivo il servizio di ritiro porta a porta dei rifiuti organici. A partire dalla seconda metà del 2008 si è passati da 1.450 a 2.657 utenze servite con ottimi risultati, tanto che l’incremento di questa raccolta renderà necessario il raddoppio dell’impianto di compostaggio di Maccarese".

Comments are closed.