AMBIENTE. Settimana Verde 2008 da oggi a venerdì a Bruxelles

"Only One Earth – Don’t waste it" (Abbiamo una Terra sola, non sprechiamola!) è il motto della Settimana verde 2008. E’ iniziata oggi a Bruxelles e durerà fino a venerdì la conferenza annuale dedicata alla politica ambientale europea. Circa 4mila rappresentanti di amministrazioni pubbliche, di istituzioni internazionali, di imprese, di Ong e della comunità scientifica e accademica si riuniscono per trovare il modo migliore per proteggere l’ambiente europeo. Il tema generale di questa ottava edizione è l’uso sostenibile delle risorse da parte dell’Europa che si articolerà in 4 sotto-temi: risorse e gestione dei rifiuti, consumo e produzione sostenibili, natura e biodiversità, e cambiamenti climatici.

Nelle 38 sessioni in programma si discuteranno i piani della Commissione Ue volti a rivedere il sistema comunitari di scambio delle quote di emissioni; i problemi della gestione dei rifiuti nei territori palestinesi occupati, gli effetti economici della perdita della biodiversità. l’applicazione della responsabilità estesa del produttore e dal risparmio idrico ai vantaggi e svantaggi dei biocarburanti. Oltre a queste sessioni il programma prevede una serie di eventi collaterali, come quella di stasera in cui il Commissario Ue all’Ambiente, Stavros Dimas, consegnerà il premio per l’ambiente assegnato alle imprese europee. Gli European Business Awards for the Environment sono dei riconoscimenti che vanno alle imprese "migliori tra le migliori", che hanno, cioè, già vinto premi a livello nazionale. Tra le 125 candidature sono state selezionate 11 società di 7 Stati membri, che sono Francia, Germania, Paesi Bassi, Spagna, Regno Unito, Austria ed Estonia. I premi consegnati saranno 4: premio per la gestione, per il prodotto, per il processo e per la cooperazione internazionale. Domani verrà consegnato il premio ai 5 "migliori tra i migliori" progetti LIFE per l’Ambiente che sono situati in Svezia, Finlandia, Ungheria, Grecia e Italia.

"L’umanità sta consumando le risorse naturali della Terra ad un ritmo allarmante, eppure pochi si rendono conto della velocità a cui ciò sta avvenendo" ha commentato Dimas. "La Settimana verde offre alla Commissione e alle altre istituzioni UE un’occasione preziosa per spiegare la loro attività, ma anche per ascoltare e imparare dal patrimonio di esperienze di numerose parti in causa".

Comments are closed.