AMBIENTE. Si è conclusa la 13° edizione di Marinando: ecco i vincitori

Si è concluso sabato scorso ad Ostuni il 13° Festival di Marinando, la campagna di sensibilizzazione sul mare e sulla pesca promossa dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Dal 7 al 14 settembre oltre 500 ragazzi delle scuole medie d’Italia e delle scuole ospiti dei Paesi del Mediterraneo (Francia, Slovenia, Turchia) sono stati ospitati nella "città bianca", per incontrarsi e confrontarsi sui temi del mare e delle sue risorse e dare vita al Festival teatrale e video.

Marinando 2008 si è chiuso con un bilancio che tutti gli osservatori presenti hanno definito altamente positivo. La campagna Marinando interessa ogni anno 7200 istituti di istruzione per un totale di 1.700.000 alunni e 180.000 mila insegnanti.

Marinando ormai rappresenta un punto di riferimento a livello nazionale e internazionale come campagna di grande valore civico che coinvolge giovani e adulti attraverso il linguaggio del teatro e dei video sui temi del mare e della pesca. La serata finale ha visto la premiazione delle scuole vincitrici.

Ecco tutti i premi e le motivazioni:

GIURIA UFFICIALE

Sezione Teatro "Il pescatore in teatro 2008"
Coppa del Presidente della Repubblica a "In cantiere", dell’Istituto Comprensivo Statale "Giacich" di Monfalcone per la varietà dei linguaggi, compreso un uso ingegnoso del teatro su nero; per l’alternanza dei rimi e dei registri espressivi, che trascorrono dalla lentezza ieratica, alla mimesi realistica, alla gestualità simbolica, utilizzati sempre in funzione drammaturgica per rendere ora la civiltà e la cultura della pesca, ora la frenesia del lavoro industriale; per le invenzioni sonore, che alternano alla musica i rumori della quotidianità; per lo spessore dei contenuti civili, acquisiti con uno studio documentato della realtà locale e resi senza prosopopea; per la sobria ma commovente restituzione teatrale di un tema frequentato raramente e con difficoltà dal teatro della scuola, quale la
morte.

Menzione speciale a "Arlechin no magna potaci", della Scuola Media Statale "Alighieri" di Venezia per l’intelligente e spiritoso innesto sugli stilemi della commedia dell’arte, contaminata con elementi di cultura giovanile, del tema della corretta alimentazione e del pesce, con la creazione di una drammaturgia compiuta, elaborata autonomamente dalle ragazze e dai ragazzi; per la spigliatezza e l’adeguatezza ai tempi comici della recitazione; per l’uso della lingua veneziana e per alcune felici idee registiche, come la suggestione iniziale della gondola, creata dai corpi di due ragazzi in nero e da una coppia di forcole; per la vena satirica rivolta alla cultura pubblicitaria televisiva.

Premio Giuria Giovani a "Arlechin no magna potaci", della Scuola Media Statale "Alighieri" di Venezia

Sezione Video "VideoMarinando"
Coppa del Presidente della Repubblica a "Punto e a capo", dell’Istituto Statale Comprensivo "Michelini – Tocci" di Cagli per la semplicità ed efficacia del messaggio, che mette in relazione la vita e la salute del mare con quella dell’intero pianeta; per la tecnica di elaborazione iconica, che vira in essenziale segno grafico le immagini realistiche, per il divertente ma fermo invito ad una attiva collaborazione in difesa del mare.

Premio Giuria Giovani a "Azzurro" dell’ Istituto Comprensivo Statale "B. da Osimo" di Osimo.

GIURIA STAMPA

Sezione Teatro:
Premio Giuria Stampa a "Vite dei pescatori", dell’Istituto Comprensivo Statale "Santa Lucia" di Lipari per la capacità con cui la giovane compagine ha rielaborato la realtà quotidiana e le tradizioni della propria terra, in una costruzione narrativa e drammaturgica nitida e lineare; per la freschezza e l’autenticità con cui, anche grazie all’utilizzo dell’idioma locale, ha esplorato, senza ricorrere a stereotipi né ad ammiccamenti di maniera, il tema del mare e della pesca; per l’efficacia antropologica, specchio di un’identità comunitaria, e la forza teatrale dei racconti e dei dialoghi, arricchiti da un ben orchestrato contrappunto corale, fatto di controscene e di interventi anche comici, fino al canto conclusivo.

Menzione speciale a "Maria di Eltili", della Scuola Secondaria di primo grado "Scorcu" di Tortolì (Ogliastra) per le emozioni trasmesse attraverso scene di grande intensità poetica e tensione drammatica; per il lodevole recupero di una storia locale al femminile; per la suggestione figurativa, che trova il suo culmine nel quadro della barca, disegnata dai corpi dei ragazzi a torso nudo, e nella scena corale del naufragio; per l’uso teatrale della lingua sarda in funzione sia narrativa sia sonora.

Sezione Video:
Premio giuria stampa a "Punto e a capo", dell’Istituto Statale Comprensivo "Michelini – Tocci" di Cagli per il ritmo, l’efficacia, l’incisività, la chiarezza del messaggio; per l’uso sapiente del linguaggio pubblicitario, per l’accurato impiego dei mezzi tecnici e per il raffinato gusto grafico minimalista, innovativo e funzionale alla comunicazione visiva; per il forte impatto emotivo della soluzione stilistica del battito cardiaco come ancestrale commento sonoro, a simboleggiare il pulsare della vita al bivio di scelte decisive per il futuro dell’umanità.

 

Comments are closed.