AMBIENTE. Stop al nucleare, Verdi propongono petizione

I Verdi lanciano una petizione popolare per chiedere al nuovo governo di procedere alla definitiva dismissione del nucleare nel nostro paese. E’ possibile sottoscrivere la petizione su www.verdi.it. In occasione del recente anniversario della tragedia di Chernobyl, il partito ambientalista intende richiamare l’impegno per contrastare ogni pericolosa tentazione per un ritorno del nucleare al centro della politica energetica italiana.

I Verdi, al contrario, rilanciano l’impegno per attuare politiche energetiche basate sul risparmio e l’utilizzo delle energie rinnovabili, privilegiando piccoli e medi centri di produzione ed un sistema diffuso sul territorio e non impattante con l’ambiente e la sicurezza dei cittadini. In questo senso, i Verdi chiedono un nuovo Piano Energetico Nazionale per attuare un sereno e approfondito confronto sulla questione. Non solo, i Verdi pongono la questione relativa alle scorie radioattive e del combustibile nucleare italiano riprocessato all’estero. Gli ambientalisti propongono prioritariamente la messa in sicurezza, con tempi certi, dei centri nucleari italiani già esistenti. Questi ultimi, gestiti con tutte le garanzie pubbliche per la messa in sicurezza, la trasparenza ed attraverso continui monitoraggi ambientali e sanitari devono ospitare solo i materiali radioattivi ivi presenti.

Per sottoscrivere la petizione vai sul sito dei Verdi.

Comments are closed.