AMBIENTE. Tonno rosso, WWF chiede alle grandi catene lo stop alla vendita

Il tonno rosso del Mediterraneo rischia di sparire dalle nostre acque. Per arginare la pesca indiscriminata della specie ittica, il WWF chiede alle principali catene di distribuzione del prodotti di bloccarne la vendita, almeno fino al ripopolamento nel mare nostrum. Fra le cause del rischio estinzione, l’assenza di una gestione razione nella cattura e l’utilizzo di mezzi illegali di pesca. L’associazione ambientalista invita a seguire l’esempio di Carrefour-Italia, COOP in Italia, Auchan in Francia, COOP in Svizzera e ICA in Norvegia. Il problema è stato sollevato nell’ambito del Seafood Summit 2008 di Barcellona, mamifestazione fieristica sui temi della pesca, dell’acquacoltura, del commercio, del mondo ambientalista e della ricerca scientifica.

Negli ultimi anni il consumo di tonno rosso ha subito una notevole crescita, legata soprattutto alla vendita di sushi sull’intero mercato mondiale. La specialità culinaria nipponica, infatti, da piatto d’elite si è trasformata in pietanza "popolare". "Fenomeno che – sostiene il WWF – ha generato anche la diffusione di sostanze tossiche derivanti dall’inquinamento e bioaccumulate nei tessuti di questi grandi pesci. Lo stop alle vendite di tonno rosso da parte delle grandi catene può aiutare concretamente questa specie a riprendersi dagli effetti di una pesca eccessiva, spesso illegale".

Già durante il meeting internazionale dell’ICCAT (la Commissione Internazionale per la Conservazione della pesca del Tonno dell’Atlantico e del Mediterraneo), il WWF aveva segnalato l’uso di strumenti di pesca fuori legge e la cattura senza controllo del tonno del Mediterraneo. "Per questo – dichiarano gli ambientalisti – chiediamo alla grande distribuzione di prendere posizione, di non vendere tonno rosso mediterraneo e di non promuovere l’idea del sushi come fast food nei loro supermercati, così da incoraggiare una pesca sostenibile che salvi un patrimonio ecologico, culturale ed economico del Mediterraneo, quale e’ il tonno rosso".

Comments are closed.