AMBIENTE. Torna in libreria manuale di autodifesa del cittadino di Luca Ramacci

Come fare se quell’edificio costruito di fronte a casa mia è abusivo? Chi chiamare quando un cacciatore si aggira per la mia proprietà? A chi rivolgersi se la mia abitazione sorge vicino a un’industria pericolosa? Meglio l’esposto o la denuncia? Poche semplici domande alle quali, a volte, capita dover cercare una risposta. Ma se nel dedalo dei passaggi burocratici ci si perde in telefonate interminabili, attese sfiancanti a rimpalli da uffici a uffici, tutto diventa più complicato. "Un secondo lavoro", spesso viene da dire. E allora succede che, piuttosto, è meglio chiudere un occhio mettendo da parte il proprio diritto a difendersi dalle aggressioni, a noi cittadini e all’ambiente che ci circonda.

Legambiente allora vuole fornire uno strumento in più per tutelare il proprio diritto a vivere in un ambiente salubre. Così presenta questo piccolo ausilio per il semplice cittadino, Manuale di autodifesa ambientale del cittadino di Luca Ramacci in libreria già da questa settimana (Franco Angeli, pp. 320, 16 euro). Con la prima edizione ormai introvabile, Ramacci e Legambiente presentano questa edizione riveduta e aggiornata: una indispensabile guida per districarsi nella giungla caotica della legislazione ambientale italiana. "Un volumetto – scrive l’autore, magistrato da anni impegnato in prima persona nella difesa dell’ambiente e copresidente dei centri di Azione Giuridica di Legambiente – con l’ambizione di fornire indicazioni pratiche ed essenziali al cittadino digiuno di nozioni giuridiche perché possa difendersi (e farsi difendere da chi ne ha il dovere) in presenza di aggressioni all’ambiente".

Attraverso un’esposizione semplice e diretta, il manuale spiega come si possa agire di fronte a situazioni di pericolo per l’ambiente, come si possa essere utili a chi deve effettuare i controlli e come sollecitarne l’intervento attraverso esposti, denunce, semplici segnalazioni, azioni in sede giudiziaria civile e amministrativa. Diversi gli ambiti affrontati: dall’urbanistica alla difesa del paesaggio e delle aree protette; dalla tutela delle acque alla gestione dei rifiuti e allo smaltimento di sostanze pericolose; dall’inquinamento atmosferico all’elettrosmog; dalla valutazione di impatto ambientale (v.i.a.) ai rischi da incidente rilevante; dall’inquinamento da rumore alla caccia e tutela degli animali. I proventi della vendita di questo volume saranno devoluti a Legambiente per il finanziamento di una campagna a difesa della natura.

Comments are closed.