AMBIENTE. Toscana: aumenta la raccolta differenziata di rifiuti

In Toscana la raccolta differenziata è aumentata di circa il 2% nel 2009 rispetto all’anno precedente, mentre è diminuita la produzione procapite di rifiuti. In particolare, la raccolta differenziata "nel 2009 si è attestata a quota 38,56% con un incremento di circa due punti rispetto all’anno precedente. Si conferma dunque l’andamento positivo già iniziato nel 2008 (36,57%) dopo un quadriennio di stasi con la percentuale ferma intorno al 33%. Prosegue anche la riduzione dei rifiuti urbani. Cala in modo significativo la produzione pro capite che scende da 684 a 663 kg/abitante tornando sui valori del 2002. E’ in decrescita anche il dato assoluto di produzione di rifiuti urbani, che nel 2009 è pari a 2.474.299 tonnellate segnando 2,6 punti percentuali in meno rispetto all’anno precedente". È quanto si legge sul sito della regione Toscana, che ricorda come un recente provvedimento abbia stabilito un tributo più elevato per i comuni che non raggiungono il 45% di raccolta differenziata. Nel 2009 sono stati 55 i comuni che sono riusciti a superare tale percentuale.

"Registriamo con soddisfazione i dati positivi emersi – ha detto l’assessore all’Ambiente ed Energia Anna Rita Bramerini – Se per la diminuzione dei rifiuti il calo credo sia conseguenza anche della crisi economica che colpisce le famiglie e le imprese, il fatto che la raccolta differenziata cresca con un trend costante conferma il grande impegno che la Regione sta dedicando alla riorganizzazione del sistema di gestione dei rifiuti e alla promozione della raccolta differenziata".

Comments are closed.