AMBIENTE. Tutela delle acque, Lombardia assolta dall’UE

La Commissione Europea ha archiviato la procedura relativa alla gestione delle acque in Lombardia, riconoscendo la "conformità" e la validità del Programma regionale di tutela e uso delle acque, approvato dalla Giunta il 12 novembre 2004. Si tratta di un ulteriore successo in ambito europeo e ambientale per la Lombardia dopo quello dell’archiviazione delle procedure d’infrazione relative all’aeroporto di Malpensa, ai sistemi di depurazione dell’acqua di Milano e alla qualità dell’aria.

La condizione delle risorse idriche in Lombardia – si legge in una nota della Regione – è infatti in costante miglioramento; nel corso di questi anni, come ha recentemente certificato l’Arpa (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente) nel suo rapporto annuale, grazie agli interventi operati sul territorio, è aumentato del 35% (dati 2003-2004) il numero delle stazioni che hanno raggiunto una qualità buona nei corsi d’acqua naturali.

La Regione Lombardia informa, inoltre, che dal 2005 sono entrati a pieno regime i nuovi impianti di trattamento della città di Milano e che continua l’impegno sulla valorizzazione e il recupero dei corsi d’acqua, ma anche sulla migliore gestione dei flussi finalizzata alla difesa del suolo, sulla prevenzione delle crisi idriche e sulla definizione di nuove strategie per l’utilizzo dell’acqua in agricoltura.

 

Comments are closed.