AMBIENTE. Un miliardo di azioni verdi: domani la Giornata della Terra

"A Billion Acts of Green", un miliardo di azioni verdi possono essere attuate da singoli cittadini, associazioni, governi, aziende per difendere le risorse del pianeta Terra. Proprio tali azioni sono al centro della 41esima edizione della Giornata della Terra di domani, 22 aprile, iniziativa globale che si propone di ampliare e attivare il movimento ambientalista attraverso una combinazione di educazione, politiche pubbliche e campagne consumeriste.

Sono molteplici le iniziative previste. Il WWF Italia contribuisce alla giornata a partire dalla considerazione che "l’Impronta ecologica, il nostro "peso" sulla Terra, indica che dagli anni ’60 le attività dell’uomo sono raddoppiate: è cresciuta la domanda di risorse necessarie per l’alimentazione, l’energia, i trasporti, i prodotti elettronici, gli spazi in cui vivere e in cui smaltire rifiuti, soprattutto l’anidride carbonica derivante dai combustibili fossili". Per questo, "il WWF ha intrapreso un percorso di coinvolgimento di cittadini, imprese, istituzioni per analizzare la propria "impronta", il proprio "peso" sulla natura e cercare di avviare soluzioni concrete. Dobbiamo infatti essere sempre più consapevoli che ogni prodotto e ogni filiera di produzione trascinano con sé un vero e proprio "zaino ecologico" di energia e di risorse consumate e di inquinanti prodotti, che non vediamo e che non sono mai resi palesi al momento dell’acquisto. Diviene imprescindibile ripensare i nostri stili di vita per passare da una cultura dello spreco ad una cultura del consumo sostenibile, cominciando dai singoli gesti quotidiani adottando comportamenti responsabili".

Basti pensare che, all’interno delle aziende, "si calcola che se ogni dipendente potesse ridurre di 1/3 il numero di stampe, adottando, per esempio, la stampa fronte e retro o eliminando le stampe inutili, si potrebbero risparmiare 1,3 milioni di tonnellate di CO2, equivalenti a quelle prodotte dai consumi elettrici di una città come Perugia o Modena".

Sono tante le iniziative che possono essere attuate anche dai singoli cittadini e gli strumenti a disposizioni. Ad esempio, ricorda il WWF, c’è uno strumento di ricerca online rivolto ai consumatori – il sito http://www.topten.info – che permette di confrontare gli apparecchi che consumano energia e trovare informazioni sui prodotti a minor consumo energetico, dai frigoriferi ai televisori agli schermi del pc.

Porta la Sporta, nella sua attività di sensibilizzazione contro l’usa e getta, aderisce alla giornata sottolineando che "per vincere le sfide ambientali è necessario essere in tanti, agire in sinergia, e formare un fronte unico che prenda parte, con azioni quotidiane alla lotta contro i cambiamenti climatici e lo sfruttamento intensivo delle risorse del pianeta perché è su 365 giorni all’anno che debbono essere compiuti gli sforzi per portare a casa qualche risultato".

E anche il mitico settimanale Topolino di Walt Disney diventa "verde" per la Giornata della Terra. In occasione della Giornata, infatti, Topolino è in edicola con un numero speciale a Impatto Zero® nel quale, grazie a partner Ferrarelle e a LifeGate, il magazine Disney compenserà le emissioni di gas a effetto serra generate dalla produzione di ogni copia, contribuendo alla creazione e tutela di foreste in crescita. Si stima che per la produzione di tutte le copie di questa edizione ci saranno emissioni pari a 51 mila kg di anidride carbonica, che saranno compensate attraverso il progetto Impatto Zero®, contribuendo alla creazione e tutela di oltre 15.000 metri quadrati di foreste in Costa Rica, lo stato con la più alta densità di biodiversità al mondo.

Comments are closed.