AMBIENTE. Una scuola amica del clima? Esiste, a Chioggia (Ve)

A Chioggia (Ve) c’è una scuola "amica del Clima 2008": è l’Itis Augusto Righi che si è aggiudicato il riconoscimento di Legambiente e Edison nell’ambito della quinta edizione "Kyoto anch’io – la scuola amica del clima", il concorso rivolto agli studenti per informare su risparmio energetico e utilizzo di fonti rinnovabili. Tra le 150 scuole elementari, medie e superiori partecipanti, ad aggiudicarsi un impianto fotovoltaico, sono stati gli alunni dell’istituto che ha ideato il miglior progetto di riqualificazione ambientale ed energetica dell’edificio scolastico.

Gli studenti dell’Itis "Augusto Righi" di Chioggia (Ve) hanno realizzato un progetto di risparmio energetico basato su un impianto fotovoltaico da 17,5 kW, l’uso di valvole termostatiche, ma anche sulla coibentazione delle pareti perimetrali, la sostituzione della caldaia, l’installazione di pannelli termici, di un recuperatore di calore a doppio flusso, di un regolatore flusso acqua, di pompe di calore, dell’illuminazione solare interna. Un progetto articolato che non ha trascurato nemmeno l’aspetto della sensibilizzazione e formazione, e che ha maggiormente caratterizzato una scuola che già aveva scelto buoni accorgimenti per il risparmio idrico e la raccolta differenziata di carta, plastica, vetro, alluminio.

"Con il progetto ‘Kyoto anch’io’ Legambiente vuole coinvolgere i giovani nel promuovere una cultura concreta e praticabile per la sostenibilità ambientale a partire dal proprio territorio – ha dichiarato Vanessa Pallucchi, responsabile scuola e formazione di Legambiente -. E’ solo attraverso scelte coraggiose e innovative a livello locale che si possono affrontare infatti, le sfide globali come i problemi generati dalla dipendenza dalle fonti energetiche non rinnovabili. Intraprendendo senza esitazioni la strada della riduzione delle emissioni di gas serra attraverso misure di efficienza energetica e un forte sviluppo delle fonti rinnovabili, è possibile, infatti, garantire un futuro pulito e sostenibile alle nuove generazioni".

"L’efficienza e il risparmio energetico costituiscono uno strumento fondamentale per la lotta ai cambiamenti climatici e per la costruzione di un futuro sostenibile. È un’arma ancora poco sfruttata e sulla quale è necessario investire significativamente, anche e soprattutto per l’educazione delle nuove generazioni", ha aggiunto Umberto Quadrino, amministratore delegato di Edison. "Partendo proprio da questo presupposto, Edison e Legambiente hanno deciso di sviluppare un’azione congiunta di educazione ambientale a livello locale dedicata alle scuole, con l’obiettivo di contribuire alla formazione di cittadini più consapevoli e responsabili".

Comments are closed.