AMBIENTE. Venezia, presentato Rapporto annuale sulla qualità dell’aria

Venezia e le polveri sottili. Il principale agente inquinante della città lagunare è il PM10. Lo conferma il Rapporto annuale sulla qualità dell’aria, relativo all’anno 2005, illustrato ieri in una conferenza stampa a Mestre. Nel 2005 sono stati 172 i giorni in cui la percentuale di polveri sottili ha superato il limite di 50 microgrammi per metro cubo fissato dall’Unione Europea, contro i 129 del 2004 e i 157 del 2003. Ma anche la presenza di benzo(a)pirene ed ozono non è affatto incoraggiante.

La presentazione del Rapporto, cui hanno preso parte gli assessori comunali all’Ambiente, Pierantonio Belcaro, e al Piano strategico e Pianificazione territoriale, Laura Fincato, il vice direttore della Direzione Ambiente e Sicurezza del territorio, Anna Bressan, ed il direttore dell’Arpav di Venezia, Renzo Biancotto, ha evidenziato i fattori negativi su cui agire, ma ha anche fornito dati incoraggianti su altri inquinanti dell’aria: non sono infatti mai state superate le soglie d’allarme per il biossido di zolfo, per quello di azoto e per il monossido di carbonio.

"In effetti – ha confermato l’assessore all’Ambiente Belcaro – qualche risultato positivo, nel 2006, non manca. Gli sforamenti del PM10, ad esempio, al 21 settembre scorso, sono stati 101, contro i 109 del 2005. L’obiettivo è di continuare su questa strada, lavorando contemporaneamente in quattro direzioni: riduzione delle emissioni industriali (grazie al protocollo d’intesa concordato con le industrie di Porto Marghera); controllo degli impianti di riscaldamento; lavaggio delle strade per eliminare le concentrazioni di PM10; riduzione delle emissioni dei gas di scarico delle auto. A tal proposito abbiamo già predisposto il piano per la circolazione a targhe alterne in alcuni giorni della settimana: un piano che presenteremo agli altri Comuni limitrofi il 2 ottobre prossimo, perché vorremmo fosse adottato, magari con le opportune correzioni, contemporaneamente da tutte le amministrazioni, per avere così risultati più efficaci".

Iniziativa importante a favore dei cittadini: saranno presto installati sei totem (uno in ogni Municipalità) che forniranno notizie in tempo reale sia sulla qualità dell’aria sia sulla situazione relativa all’elettrosmog.

Comments are closed.