AMBIENTE. Verso Copenaghen, Legambiente: “Il nucleare non serve al clima”

È mobilitazione in vista del vertice di Copenaghen di dicembre, quando i governi di tutto il mondo dovranno sottoscrivere i nuovi obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra a partire dal 2012. L’appello lanciato da Legambiente nell’ambito di una campagna internazionale è contro il nucleare: "Il nucleare non serve al clima. Mobilitiamoci per escludere l’atomo dal nuovo accordo sui cambiamenti climatici". È l’invito a convincere i delegati del summit che le centrali nucleari non rappresentano una soluzione per fronteggiare il cambiamento climatico. L’associazione ha aderito in questo modo alla campagna internazionale Don’t nuke the climate coordinata dal network francese Sortir du nucléaire e portata avanti da 283 organizzazioni in 41 paesi.

Obiettivo della campagna è di raccogliere firme in tutto il mondo per consegnarle ai delegati del summit sul clima. La petizione si può firmare sul sito www.legambiente.eu e ognuno può anche "metterci la faccia" inviando la propria foto a www.dont-nuke-the-climate.org, per dare un volto al no al nucleare.

"Chiediamo ai delegati e ai governi che parteciperanno alla Conferenza di Copenaghen di rifiutare con forza l’ipotesi di considerare il nucleare una tecnologia pulita e di includerlo nella nuova intesa – commenta Vittorio Cogliati Dezza, presidente di Legambiente – La riduzione delle emissioni è ormai un’urgenza e l’energia dall’atomo è inefficace e dannosa".

Comments are closed.