AMBIENTE. WWF: 2009 Anno del Clima per fronteggiare i cambiamenti climatici

Inizia a dicembre di quest’anno e si conclude a dicembre 2009 l’Anno del Clima, che conterà almeno trenta vertici mondiali, appuntamenti istituzionali e la Conferenza internazionale sul clima di Copenhagen, dal 30 novembre all’11 dicembre, chiamata a trovare un accordo globale per far fronte ai cambiamenti climatici. Per il WWF il conto alla rovescia è già iniziato e, nell’attesa dei "dodici mesi che possono cambiare il mondo", l’associazione ha previsto per questo mese una serie di incontri istituzionali per la consegna di uno speciale "Calendario del Clima" in cui, accanto alle immagini di natura, sono evidenziate le date cruciali per il clima, come i vertici mondiali, gli appuntamenti istituzionali e gli anniversari tematici, con l’invito a far assumere dalle istituzioni, come prioritario, il tema del cambiamenti climatici. Gli incontri sono partiti ieri con la consegna del calendario al presidente della Camera Gianfranco Fini.

"La sfida dei cambiamenti climatici – ha commentato il presidente del WWF Italia Enzo Venini – è oggi più che mai nelle mani delle istituzioni ed è per questo che la nostra attenzione in questo momento è rivolta in particolare ad esse. Al Presidente della Camera abbiamo chiesto di aiutare a creare coscienza e conoscenza sull’impatto dei cambiamenti del clima e su questo abbiamo apprezzato la sua disponibilità.  Non si tratta di proporre visioni catastrofiche, ma speranza, opportunità, innovazione e capacità di futuro affinché i decisori politici e i cittadini siano coscienti dell’estrema urgenza dell’azione. Proprio la crisi economica dovrebbe indurre il nostro paese a non avere un ruolo di retroguardia. Il taglio delle emissioni di gas serra è un’occasione di modernizzazione e innovazione per avviare un new deal della sostenibilità. L’impegno del WWF per il 2009 sarà quello di sollecitare una risposta concreta delle istituzioni, sia a livello locale che nazionale, evitando la  politica del rinvio e dell’attesa che espone l’Italia al rischio di rimanere il fanalino di coda non solo dal punto di vista ambientale, ma anche da quello industriale".

L’Anno del Clima rientra dunque nella Campagna GenerAzione Clima del WWF, che sottolinea l’importanza del ruolo dell’Italia: a luglio prossimo si svolgerà infatti in Italia il G8. Il WWF – afferma l’associazione – ritiene indispensabile che l’Italia assuma quale obiettivo prioritario del G8 2009 un accordo globale sul clima equo ed efficace.

LINK: 2009, anno del clima

Comments are closed.