AMBIENTE. WWF: gli imballaggi più verdi per l’ortofrutta sono in cartone riciclato e certificato

Anche il trasporto dell’ortofrutta può essere "verde" e sostenibile per l’ambiente: sono infatti in cartone riciclato e certificato gli imballaggi e le cassette più "green". Il WWF e l’azienda Bestack, consorzio italiano delle aziende produttrici di imballaggi in cartone ondulato, hanno infatti avviato una collaborazione per soluzioni più sostenibili nei sistemi di imballaggio nel settore ortofrutticolo. L’ortofrutta rappresenta un importante settore dell’economia nazionale, spesso si devono percorrere distanze crescenti fra luogo di produzione e di consumo, è aumentato il peso delle moderne superfici distributive, per cui si può valutare l’impatto ambientale dell’imballaggio: il WWF lo ha fatto prendendo in considerazione diversi studi che analizzano il livello di qualità ambientale delle cassette in cartone monouso e di quelle in plastica riutilizzabili.

Ebbene: "Si evidenziano – afferma l’associazione – considerevoli vantaggi ambientali nell’imballaggio per ortofrutta in cartone nella maggior parte dei casi, questo sebbene occorra valutare le specificità caso per caso". I particolare, i contenitori in cartone "risultano più convenienti dal punto di vista ambientale nelle distanze maggiori perché, all’aumentare del peso del contenitore, aumenta l’influenza dell’impatto della fase di trasporto sull’impatto totale. Infatti i contenitori in plastica riutilizzabili devono compiere una tratta di trasporto in più rispetto ai contenitori in cartone che vengono riciclati vicino al punto di destinazione".

"L’utilizzo di imballaggi che garantiscono performance ottimali e maggiore sostenibilità è ormai una scelta obbligata per la nostra società, verso cui devono tendere tutti i grossi utilizzatori e distributori", ha detto Massimiliano Rocco, responsabile Foreste WWF Italia. L’associazione sottolinea che, naturalmente, gli imballaggi in cartone possono essere ulteriormente migliorati attraverso "l’impiego di materiali più performanti, la riduzione della massa unitaria dei contenitori, percentuali di riciclo crescenti, già oggi in Italia superiori all’80%, dato in assoluto più alto in Europa tra tutti i materiali". Sulla base di questi risultati, il consorzio Bestack ha deciso di percorrere la strada della sostenibilità ambientale aumentando la qualità e le prestazioni dei propri imballaggi e promuovendo, primi nel mondo, la certificazione volontaria di prodotto sull’imballaggio ortofrutticolo. Bestack è una delle aziende del settore carta che supporta la piattaforma "Imprese per le Foreste", realizzata dal WWF Italia e dedicata al tema della gestione forestale sostenibile.

Comments are closed.