AMBIENTE. Week end all’insegna della pulizia di fiumi e torrenti

Parte oggi il week end di volontariato nazionale contro le alluvioni organizzato con "Operazione Fiumi 200", la campagna di prevenzione del rischio idrogeologico di Legambiente e del Dipartimento della Protezione Civile. Da oggi cittadini, scout, volontari ambientalisti e di protezione civile, scendono sulle sponde di oltre 200 tra fiumi e torrenti d’Italia.

"Prevenzione del rischio idrogeologico è soprattutto una corretta gestione del territorio e del fiume – sottolinea Simone Andreotti, responsabile di Legambiente protezione civile – I disastri ambientali che vedono protagonisti i fiumi italiani sono infatti la diretta conseguenza di scelte sciagurate compiute dall’uomo: l’abusivismo, l’urbanizzazione delle aree golenali, l’escavazione selvaggia e la mancata manutenzione ordinaria delle sponde, sono spesso le vere cause delle catastrofi. In particolare i rifiuti ingombranti, come in questo caso, possono ostruire i ponti portando effetti devastanti a valle in caso di alluvione".

L’appuntamento che ha dato il via al week-end nazionale contro le alluvioni è stato quello di Roma sull’Aniene. Oggi i volontari di Legambiente e della Protezione Civile in collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente e Cooperazione tra i Popoli della Regione Lazio, l’ARDIS, l’AMA, gruppi scout e ragazzi delle scuole della zona, si sono rimboccati le maniche per ripulire dai rifiuti un tratto del fiume all’interno della Riserva Naturale Valle dell’Aniene. Le operazioni più complesse sono state svolte con l’ausilio di mezzi speciali, messi a disposizione dall’Ardis, per liberare un tratto di fiume bloccato da una vera e propria discarica di 15 metri di rifiuti che facevano da diga. Al termine della pulizia un gruppo di canoisti della Uisp è passato lungo il fiume e dopo gli alunni delle scuole e gli scout hanno visitato, in una tenda allestita dagli animatori di Legambiente, una mostra didattica su come si effettua una corretta manutenzione dei corsi d’acqua e come si realizzano le opere di messa in sicurezza del territorio e si sono poi cimentati nell’effettuare l’analisi della qualità delle acque del malandato Aniene.

L’attività dei volontari prosegue anche Sabato 20 e Domenica 21 con appuntamenti in tutta Italia per la pulizia dalla spazzatura comune, come cartacce e bottiglie abbandonate lungo i corsi d’acqua, ma anche per la bonifica di discariche abusive e la rimozione di tronchi d’albero, automobili e rifiuti ingombranti presenti lungo molti corsi d’acqua. In Sicilia, sabato 20 ottobre appuntamento a Lentini per la pulizia degli argini del fiume Zena e del fiume Reina. In Calabria a Petilia Policastro (KR) il circolo di Legambiente organizza la pulizia di un tratto del fiume Soleo e analisi dell’ecosistema fluviale in Loc. Ponte di Ferro. L’iniziativa coinvolge alcune classi del liceo Scientifico e della locale Scuola Media. Gli esperti dell’associazione guideranno gli studenti all’analisi dell’ecosistema fluviale, anche con strumenti per l’indagine chimico-fisica-microbiologica delle acque. In Lombardia domenica 21 Legambiente Meratese – Valmadrera (LC) organizza la pulizia degli argini del fiume Adda. Sempre domenica 21 nelle Marche a Palmiano (AP) giornata dedicata alla pulizia degli argini del fiume mentre in Piemonte a Val Pellice (TO) presso la frazione Mottura – Cave Falco i volontari saranno impegnati nella pulizia delle sponde del torrente Pellice nella zona adibita a spiaggia nel periodo estivo. (Per tutti gli appuntamenti delle giornate nazionali di prevenzione dalle alluvioni consulta: www.legambiente.eu )

Dopo aver attraversato il nord Italia il viaggio di Operazione Fiumi 2007 prosegue nelle Marche per poi scendere verso sud. Prossime tappe a Jesi (AN) il 23 e 24 ottobre, ad Ancona il 25; il 26 a Lanciano (PE) e il 27 a Pescara; il 29 e 30 ottobre a Canosa di Puglia (BA) e il 31 a Bari; il 3 e 4 novembre a Rocca D’Evandro (CE) e il 5 a Napoli; il 6 e 7 novembre a Bagnara Calabra (RC) e l’8 a Reggio Calabria. "Operazione fiumi" concluderà il suo percorso con la tappa ad Agrigento dal 9 all’11 novembre.

 

Comments are closed.