AMBIENTE. Zoes, primo social network solidale made in Italy, diventa 2.0

Zoes- Zona Equosostenibile, il primo social network solidale made in Italy, cambia veste e diventa 2.0. Nato nel 2008 grazie alla collaborazione tra Fondazione Culturale Responsabilità Etica e Fondazione Sistema Toscana, Zoes diventa ancora più interattivo, con un’interfaccia grafica rivoluzionata, percorsi di profilazione più immediati, un nuovo sistema di mappe chiamato GeoZoes, gruppi aperti e moderati con funzionalità wiki per la realizzazione di documenti partecipati. Con la funzione Myzoes gli utenti avranno la possibilità di costruirsi la propria informazione equo sostenibile, selezionando i contenuti che riterranno più interessanti sulla base degli utenti che li producono, dei temi, della tipologia, oppure importandoli dall’esterno di Zoes.

Gli ‘abitanti’ della zona equo sostenibile, avranno a disposizione nuovi e più performanti strumenti di interazione insieme a un nuovo sistema di notifiche personalizzabile. Potranno così ricevere automaticamente gli aggiornamenti richiesti nella loro casella di posta elettronica. Zoes 2.0 sarà già utilizzabile dal pomeriggio di venerdì 30 settembre. La nuova versione verrà presentata sabato 1° ottobre presso l’Aia Santa di Vicchio del Mugello (FI), dove si terrà il corso di formazione "il web 2.0 per la sostenibilità". L’evento verrà trasmesso in diretta video streaming da www.intoscana.it, il Portale ufficiale della Toscana.

 

Comments are closed.