ASSICURAZIONI. Adiconsum: positiva l’apertura dell’Ania, ma necessari interventi concreti

"Benvenuto il dialogo, ma i consumatori si aspettano risposte concrete di maggiore trasparenza sulle polizze vita e di riduzione dei prezzi della Rc auto, e l’applicazione del Patto per i giovani". E’ questa la reazione immediata dell’Adiconsum, l’Associazione difesa consumatori e ambiente, a quanto è emerso dall’Assemblea annuale dell’Ania. In merito all’invito al dialogo che il Presidente dell’Ania Fabio Cerchiai ha indirizzato alle Associazioni dei consumatori, Paolo Landi, Presidente dell’Adiconsum, ha sottolineato in una nota che da parte dei consumatori la disponibilità c’è sempre stata, "quando si tratta di dare risposte concrete alle istanze dei consumatori". "Siamo disponibili a concordare con Ania e Isvap interventi correttivi sul risarcimento diretto da proporre al Governo. Occorre – ha affermato Landi – porre fine alla speculazione dei piccoli sinistri attuati dalle Compagnie".

Landi ha elencato i problemi che ancora affliggono il settore assicurativo italiano. Insufficiente trasparenza e prodotti complessi e poco chiari nella polizza vita, che resta lo strumento di maggiore investimento del risparmio delle famiglie; concorrenza ancora limitata per la ridotta comparabilità dei prezzi tra le compagnie. " La politica degli sconti attuata dalle imprese di assicurazione in alternativa alla riduzione dei prezzi rischia di azzerare gli effetti positivi del preventivatore Rc auto e di trasformarlo in un mero strumento indicativo". Sono necessari, inoltre, dei correttivi sul risarcimento diretto per evitare che le compagnie assicurative continuino a speculare sui piccoli sinistri, impedendo la riduzione dei prezzi. Infine, per quanto riguarda il "Patto per i giovani" ci si attende una reale riduzione dei prezzi per i neopatentati; problema che l’Adiconsum denuncia da anni.

Le Associazioni dei consumatori che hanno sottoscritto il Patto si sono impegnate a collaborare con le proprie strutture a lanciare iniziative comuni volte alla diffusione della cultura del rispetto delle regole della circolazione, con particolare attenzione all’ambito scolastico ed alla formazione per l’ottenimento dei permessi di guida per motocicli e motorini.

Comments are closed.