ASSICURAZIONI. Ania: nel 2006 premi per 106,6Mld di euro

Nel 2006 la raccolta complessiva dei premi delle imprese di assicurazioni è stata pari a 106,6 miliardi di Euro, con una riduzione del 2,9% rispetto a quella del 2005. Tale risultato è stato determinato dalla diminuzione registrata dal settore Vita (-5,6%) e dall’aumento del 2,4% nel settore Danni. Lo comunica una nota dell’Ania che ha oggi reso noto i dati su premi lordi contabilizzati nel 2006 dalle imprese di assicurazione.

In particolare, la raccolta premi nei rami Vita è stata pari nel 2006 a 69,4 miliardi di Euro con un riduzione del 5,6% rispetto al 2005. La dinamica riflette la riduzione della vendita di polizze con garanzie di rendimento minimo: in particolare, il Ramo I – Vita umana (con un volume premi di 32,8 miliardi di Euro) ha registrato una diminuzione del 3,3% mentre il Ramo V – Capitalizzazione ha registrato una diminuzione del 30%, con una raccolta premi di poco inferiore ai 9 miliardi di Euro.

Per quanto riguarda il ramo Fondi pensione, la riduzione del 2006 (-42,4%) è dovuta al fatto che, nel 2005, primarie compagnie di assicurazione avevano ricevuto in gestione l’intera attività di alcuni comparti di fondi negoziali di rilevanti dimensioni e pertanto la crescita complessiva del ramo era stata pari al 150%; nel 2006, pur continuando la contribuzione degli aderenti a tali fondi, il settore non ha registrato altri trasferimenti di simile portata. I dati relativi alla nuova produzione per l’anno 2006 e derivati dalla statistica mensile ANIA, evidenziano comunque che le adesioni individuali a fondi pensione aperti sono cresciute, rispetto al 2005.

Nel 2006 la raccolta premi nei rami Danni è stata pari a 37,2 miliardi di Euro con un aumento del 2,4% rispetto a quella del 2005. Questo valore è in linea con la crescita registrata nel 2005, quando i premi erano aumentati del 2,5%. La crescita contenuta del 2006 è spiegabile con l’andamento della raccolta premi nel settore Auto che, nel 2006 è aumentata di appena l’1,3% (0,6% nel 2005), incidendo sul totale dei premi Danni per il 58,1% (58,8% nel 2005). Considerando che la stima della crescita del parco circolante è pari al 2,1% nel 2006, ne deriva che la spesa media per polizza è diminuita di quasi un punto percentuale rispetto all’anno precedente . Per quanto riguarda gli altri rami danni, i premi sono aumentati del 4,1% nel 2006, contro il 5,5% nel 2005.

Comments are closed.