ASSICURAZIONI. Polizze dormienti, al via prime cause in Tribunale

Polizze dormienti…non finisce qui. Nonostante, infatti, il Consiglio dei Ministri abbia eliminato la retroattività della norma inserendo, nel tardo pomeriggio di venerdì 19 marzo, un articolo ad hoc nel decreto incentivi iniziano – e si concludono con esito positivo per i risparmiatori – le prime cause dinanzi ai Tribunali. Il Tribunale di Reggio Emilia ha, infatti, disposto nel giro di pochi giorni che Poste Italiane provvedesse al pagamento della polizza (circa 11.551 euro) ad un’associata di Confconsumatori. L’Associazione aveva depositato un ricorso all’inizio di gennaio per difendere gli interessi della sua associata che recatasi all’ufficio postale per riscuotere quanto dovuto si era vista opporre un netto rifiuto: "Il termine è scaduto, per legge i suoi crediti sono stati trasmessi al fondo per le vittime delle frodi finanziarie".

Comments are closed.