ASSICURAZIONI. RC Auto, i risultati di “Mio Preventivo”

E’ giunto a conclusione il progetto "Mio Preventivo RC Auto", realizzato da Assoutenti, Cittadinanzattiva e Confconsumatori e cofinanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico. L’obiettivo principale del progetto, partito a settembre 2009, è stato quello di fornire assistenza al consumatore per orientarsi tra le numerose offerte assicurative dell’ RC Auto, semplificando e standardizzando le informazioni che, con l’entrata in vigore del regolamento ISVAP, le compagnie e gli intermediari devono fornire ai consumatori.

Il progetto ha aiutato i consumatori nella consultazione del sito, predisposto dall’ISVAP e dal Ministero dello Sviluppo Economico, "Preventivatore Unico RC Auto" che, attraverso l’inserimento dei dati relativi al veicolo, consente di ottenere preventivi personalizzati di tutte le imprese RC Auto. E un risultato importante raggiunto dal progetto riguarda proprio la conoscenza di questo sito: il 73% delle persone che si sono rivolte agli sportelli non lo conoscevano. I consumatori hanno riconosciuto l’utilità dello strumento e il 94% prevede di utilizzarlo ancora in futuro.

Alla fine del progetto l’affluenza più elevata si è registrata nello sportello di Milano, dove sono state coinvolte alcune autoscuole di Milano e dintorni e sono stati organizzati tre incontri pubblici che hanno suscitato grande interesse. Generale è stato il gradimento dell’iniziativa da parte dei consumatori che hanno auspicato un ampliamento degli orari di sportello. E’ stato inoltre chiesto di aprire uno sportello on-line e di trattare anche le controversie.

Le richieste più diffuse tra i consumatori sono state le informazioni sul confronto dei preventivi, sul cambio di compagnia e sul cambio auto e recesso anticipato. Ma sono state poste anche domande su questioni specifiche: sospensione polizza in caso di non utilizzo del veicolo; restituzione premio non goduto in caso di furto e in caso di rottamazione; conservazione classe di merito in caso di rottamazione (anche in caso di cambio compagnia); possibilità di fruire della classe di merito di un parente e infine ma non meno importante la composizione del premio RC Auto.

Allarmante la segnalazione di comportamenti contestati delle compagnie assicurative, come ad esempio i casi in cui il preventivo non era corrispondente all’emissione della polizza oppure aumenti ingiustificati o mancato rilascio dell’attestato rischio e dell’ addebito del 50% in un sinistro nonostante si avesse ragione.

"Questo progetto – dichiara Mario Finzi Presidente Assoutenti – ha ulteriormente confermato la necessità di dare continue informazioni ai consumatori sui temi più caldi e attuali del nostro Paese. L’Assoutenti (insieme a Cittadinanzattiva e Confconsumatori), si è impegnata infatti ad illustrare ai consumatori le novità introdotte con la Legge Bersani che ha in parte modificato il Codice delle Assicurazioni e il Regolamento ISVAP per consentire una migliore conoscenza delle offerte e una scelta più consapevole della polizza Rc auto da parte dei consumatori ".

Comments are closed.