ASSICURAZIONI. Regolamento Isvap sugli intermediari, Tar Lazio: “Nessun annullamento”

Il nuovo regolamento dell’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo (Isvap) sull’intermediazione assicurativa, non sarà annullato. A deciderlo è stato il Tar del Lazio, che ha respinto i ricorsi proposti da Aiba (Associazione italiana brokers assicurazioni), Ania (Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici), Sna (Sindacato nazionale agenti di assicurazione) e da 84 grandi compagnie assicurative, secondo le quali l’Isvap aveva superato "i limiti che gli sono riconosciuti dalla normativa".

Il regolamento, che disciplina le norme di comportamento degli intermediari, stabilisce in particolare: i requisiti per accedere al Registro unico degli intermediari, le norme di comportamento cui gli intermediari si devono attenere nei rapporti con i clienti, la polizza di responsabilità civile a fronte dei rischi professionali derivanti dall’esercizio dell’attività, la formazione professionale a garanzia di un costante aggiornamento degli operatori.

"In riferimento alla sentenza del Tar sul nuovo regolamento Isvap – ha detto l’Aniarestiamo in attesa di conoscere le motivazioni della sentenza, alla luce delle quali valuteremo l’opportunità di un eventuale ricorso". L’Isvap, invece, ha espresso piena soddisfazione per la decisione del Tar, perché "con la sentenza emessa il sistema italiano della distribuzione assicurativa entra a tutti gli effetti in Europa".

Comments are closed.