ASSICURAZIONI. Sindacato Agenti di assicurazione si schiera contro registro unico degli intermediari

"E’ tutto falso e irragionevole": questo il commento di Tristano Ghironi presidente dello Sna, il Sindacato nazionale degli Agenti di assicurazione, in relazione alle dichiarazioni rilasciate in Parlamento dal presidente dell’Isvap Giancarlo Giannini, secondo cui "c’é l’obbligo di legge inderogabile a far entrare in funzione il registro unico degli intermediari il primo gennaio 2007".

Secondo gli agenti assicurativi, "non è vero che ci siano state consultazioni preventive con gli operatori del settore e soprattutto è assolutamente irragionevole che, avendo ricevuto mandato dal Governo un anno fa, l’Isvap si riduca ad emanare il regolamento sull’intermediazione assicurativa quando i tempi diventano ristretti. Hanno avuto un anno di tempo per consultarci.

Hanno avuto un anno di tempo per emettere la bozza di regolamento e si riducono a farlo il mese di agosto, quasi clandestinamente". "E’ evidente – prosegue Ghironi – come la volontà dell’ Authority non sia quella d i trovare un accordo con le parti in piena trasparenza, ma di andare alla rottura. Un regolamento sull’intermediazione assicurativa lo vogliamo anche noi, ma non cervellotico e calato dall’alto come si sta arrogando di fare l’Isvap. Bensì ragionevole e frutto di vere e approfondite consultazioni fra le parti in causa".

 

Comments are closed.