ASSICURAZIONI. TAR: anche le compagnie straniere devono essere iscritte all’albo

Sono frequenti i casi di compagnie di assicurazione con sede legale in altri paesi, che esercitano l’attività assicurativa in Italia, pur non essendo autorizzate. L’Isvap, l’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse collettivo, nella tutela dei cittadini, segnala puntualmente queste compagnie fantasma; ora arriva una sentenza del Tar che mette un freno a questo fenomeno. La sentenza precisa che le compagnie di assicurazione straniere coinvolte nelle trattative per la stipula di un contratto di assicurazione in Italia, se i beneficiari finali delle prestazioni assicurative si trovano in territorio italiano, devono essere iscritte all’albo professionale dei mediatori assicurativi. In caso contrario incorrono nella sanzione irrogata dall’Isvap.

Comments are closed.