ASSICURAZIONI. UNC: “Errore abolire il diritto di recesso anticipato”

Assicurazioni: è un grave errore abolire il diritto di recesso anticipato. Questo il commento che arriva dall’Unione Nazionale Consumatori a fronte di un emendamento al disegno di legge contenente "Disposizioni per lo sviluppo e l’internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia", attualmente all’esame presso la X Commissione del Senato.

"In caso di durata poliennale della polizza, l’assicurato ha la possibilità di recedere annualmente dal contratto senza oneri in base all’articolo 1899 del Codice civile: eliminare questo diritto significherebbe limitare pesantemente la libertà dei consumatori": è quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’UNC, esprimendo preoccupazione per l’emendamento 12.1 che elimina tale diritto. "L’emendamento in questione – osserva Dona – consentirebbe all’assicurato di recedere dalla polizza di durata pluriennale soltanto dopo che siano trascorsi cinque anni. Ci auguriamo che tale emendamento decada e a tale riguardo chiediamo di essere auditi dalla Commissione Industria del Senato".

 

Comments are closed.