Agcom sentirà i Consumatori su aumento canone

Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha esaminato oggi uno schema di provvedimento relativo alla proposta Telecom Italia di un aumento di 1,26 euro del canone di abbonamento mensile per i clienti residenziali. Il canone passerebbe così da 12,14 a 13,4 euro al mese, a decorrere dal 1° febbraio 2009.

Tale aumento mira a recuperare parzialmente l’inflazione che, dall’ultima manovra di adeguamento del canone telefonico attuata dall’azienda a luglio 2002, ha fatto crescere i prezzi al consumo del 14,6%. I prezzi dei servizi di accesso residenziale di Telecom sono, invece, rimasti fermi a 6 anni fa.

L’Agcom ha chiesto all’azienda di impegnarsi, a fronte dell’aumento, a migliorare la qualità del servizio e ha precisato che per i clienti residenziali in condizioni di particolare disagio economico, ossia per coloro i quali possono accedere alla social card, il canone rimarrà invariato. Rimarrebbe inoltre in vigore la riduzione del 50% del canone per i clienti appartenenti alle fasce sociali agevolate. Nei prossimi giorni le associazioni dei consumatori saranno consultate su questo schema di provvedimento.

Comments are closed.