Al CEC oltre 5000 reclami annui

Viaggi in aereo, pacchetti turistici e acquisti online: questi i principali oggetti di contenzioso segnalati dai consumatori al CEC (Centro Europeo Consumatori). Nel 2007 sono stati oltre 5000 i cittadini che si sono rivolti all’istituto per avere consulenza e assistenza gratuita attraverso una rete di sportelli diffusi in 27 paesi. È quanto è stato reso noto oggi in occasione del lancio della Giornata europea del consumatore.

I principali settori di contenzioso comprendono viaggi in aereo, pacchetti turistici, acquisti online. Non mancano le frodi, che coprono circa il 10% dei casi. Seguono una serie di segnalazioni che denunciano mancato recapito, beni non conformi o danneggiati, spese doganali non preannunciate, violazione della privacy, fatturazioni inviate dopo l’abusiva intercettazione dei dati personali. Per l’accesso alla conciliazione transfrontaliera il CEC ha stipulato una convenzione con Risolvionline della Camera Arbitrale di Milano.

Nel commercio elettronico ci si tutela a partire dalla prevenzione. E per l’occasione Adiconsum ha lanciato la guida "Il furto d’identità. Come tutelare i propri dati personali" nonché l’iniziativa, prevista per la giornata del consumatore di sabato 15 marzo, che verterà sulla "lotta al carovita": Adiconsum si "trasferirà" presso il Centro commerciale Cinecittà 2 di Roma dalle 10 alle 18 e sarà a disposizione dei consumatori con consulenze gratuite su temi come mutui, Rc auto, auto, risparmio energetico e viaggi.

LINK: Centro Europeo Consumatori Italia

Comments are closed.