Al via VIII Sessione Programmatica Cncu

Si conclude oggi a San Benedetto del Tronto la Sessione Programmatica, il consueto appuntamento che vede confrontarsi il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (Cncu) con le Regioni. L’incontro, che si è aperto ieri, ha posto l’accento sulle modalità possibili per valorizzare il ruolo che gli enti locali possono avere nello sviluppo di una politica consumeristica. In particolare il confronto servirà a verificare se ci sarà un "futuro regionale" alle liberalizzazioni volute a livello nazionale dal Ministro Bersani.

Il cammino di adeguamento delle Regioni è iniziato nel 1999 quando gli enti con una legge a tutela dei consumatori erano solo undici. Oggi mancano all’appello solo due regioni anche se, in entrambi i casi esistono lavori avviati per l’adeguamento alla normativa nazionale.

Gli interventi di ieri:

Presidente Spacca: "Necessaria una governance unitaria"

Agostini: "Liberalizzazioni, una svolta culturale"

Liberalizzazioni, Lirosi (MSE): "Un cambiamento culturale"

Longo: risorse e rappresentanza, i problemi da risolvere

Il caso Lazio, Michelangeli: "Unica regione con assessorato ad hoc"

Errani: "Sì all’armonizzazione, non a scapito dell’autonomia regionale"

Bartolini: "Usciamo dai confini nazionali e avviciniamoci all’Europa"

Consumatori a confronto

Consumatori a confronto (2)

Le conclusioni di D’Antoni

Gli interventi di oggi:

Le esperienze di Confconsumatori e Acu

Le esperienze di Adoc e Cittadinanzattiva

Il documento conclusivo

Si chiude la due giorni di confronto, Lirosi: "Siamo a un punto di svolta"

 

 

 

Comments are closed.