Antitrust condanna pubblicità di cartomanti su “Tv sorrisi e canzoni”

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha dato ragione al Movimento Difesa del Cittadino (MDC) che il primo settembre 2005 aveva segnalato la presunta ingannevolezza di un messaggio pubblicitario apparso sul n. 34 del settimanale "Tv Sorrisi e Canzoni".

Il messaggio in questione pubblicizzava servizi di cartomanzia telefonica offerti 24 ore su 24 dall’operatore pubblicitario tramite le numerazioni a tariffa maggiorata 166, 899 e 178.

"Il messaggio è stato ritenuto dall’Autorità ingannevole – spiega Francesco Luongo, responsabile del Dipartimento TLC del Movimento Difesa del Cittadino – in quanto incompleto e poco chiaro, principalmente per due motivi: primo perché si limita a indicare la numerazione telefonica speciale con prefisso 178, senza tuttavia fornire alcuna indicazione del prezzo del servizio offerto; secondo per quanto riguarda i numeri "a valore aggiunto" con prefissi 166 e 899, il cui prezzo è stato fornito al netto dell’IVA".

Secondo la delibera dell’Autorità del 7 novembre 2001, infatti, "l’indicazione di prezzi finali inclusivi di IVA rappresenta l’elemento di maggiore trasparenza principalmente per le offerte dei servizi destinate alla clientela residenziale, in quanto necessario per garantire la comprensione dell’informazione veicolata e facilitare la compatibilità dei prezzi".

La società Layla Srl, responsabile della diffusione del messaggio, dovrà ora pagare 5.500 euro di multa tenuto conto che la pubblicità è stata diffusa per un periodo di una settimana ed è suscettibile di aver raggiunto potenzialmente un ampio numero di consumatori, essendo stata pub

Comments are closed.