BANCHE. Abi: “Pronti a collaborare con Governo e Autorità di Controllo”

Pronti a un confronto con Governo e Autorità di Controllo per fare chiarezza sui temi della concorrenza bancaria, sugli effettivi livelli dei prezzi, sulle strategie da perseguire per definire esattamente i fenomeni finanziari che hanno un impatto diretto sui risparmiatori. Il tutto, nell’interesse della competizione tra operatori, del rispetto dei ruoli delle autorità, dell’interesse finale dei consumatori che hanno diritto ad un mercato efficiente, trasparente e competitivo. Così Abi, dopo la pubblicazione dei risultati dell’indagine conoscitiva dell’Antitrust avvenuta oggi.

In questi giorni sono stati diffusi, da fonti istituzionali diverse, dati fortemente diversi fra loro "con stime – come ha sottolineato al Forex il Governatore Mario Draghi – che differiscono anche in relazione al numero, alla tipologia e al grado di utilizzo dei servizi inclusi". Nei due anni scorsi numerosi sono stati gli studi e le analisi anche internazionali che hanno generato confusione, ignorando la grande offerta di servizio da parte delle banche italiane che nel frattempo hanno dimostrato una crescente capacità competitiva nel nostro Paese e all’estero. Ciò anche per fortificare l’indubbio processo di semplificazione, trasparenza e confrontabilità che le banche italiane hanno avviato nello spirito della autoregolamentazione negli ultimi anni e che ha trovato anche nelle parole del Governatore Draghi ai lavori del Forex un riconoscimento autorevole ed incoraggiante.

Comments are closed.