BANCHE. Antitrust avvia istruttoria su fusione SIA-SSB

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso di avviare un’istruttoria sulla fusione per incorporazione di SIA (Società Interbancaria per l’Automazione – Cedborsa S.p.A.) in SSB (Società per i Servizi Bancari) per valutarne i possibili effetti restrittivi della concorrenza.

Secondo l’Autorità l’operazione darà vita ad un soggetto, controllato da cinque primari operatori bancari nazionali, che sarà completamente integrato nell’offerta dei servizi al mondo bancario e finanziario. Secondo l’Autorità, in particolare, nel mercato dell’offerta di servizi di clearing al dettaglio e dei servizi di processing delle carte di pagamento, SSB potrebbe rafforzare ulteriormente la sua leadership nel mercato, grazie all’integrazione con SIA che detiene una posizione dominante nell’offerta dei servizi di rete fisica e logica.

Nel mercato dei servizi di rete logica per le applicazioni regolate dalla convenzione SITRAD (Sistema Interbancario di Reti per Trasmissione Dati) SIA opera in condizioni di monopolio di fatto, in quanto l’unica società che ha ottenuto l’autorizzazione ad offrire servizi di rete logica in ambito SITRAD non risulta ancora operativa. Il vantaggio competitivo realizzabile con l’operazione di integrazione fra SSB e SIA potrebbe portare la nuova entità a formulare offerte con caratteristiche tali da comportare il rischio di escludere dai mercati interessati concorrenti attuali e potenziali.

Il procedimento dovrà concludersi entro i prossimi quarantacinque giorni.

Comments are closed.