BANCHE. Conciliazione, operativo l’accordo tra Banca Intesa e Consumatori

È operativo da oggi l’accordo tra le Associazioni dei consumatori e Banca Intesa per l’utilizzo dello strumento conciliativo nella risoluzione extragiudiziale delle controversie. Grazie a questo accordo i clienti della banca potranno risolvere extragiudizialmente, gratuitamente ed entro 60 giorni le eventuali controversie con la banca, evitando tempi e costi del contenzioso. Le singole domande saranno valutate caso per caso da commissioni di conciliazione paritetiche, suddivise per aree geografiche, composte da un rappresentante delle Associazioni dei Consumatori scelto dal cliente e da un rappresentante di Banca Intesa.

L’iniziativa attua la prima fase dell’accordo siglato nel luglio scorso, avviando la prevista fase sperimentale di sei mesi in cui sarà possibile l’utilizzo della Conciliazione per tutti i clienti della Lombardia, del Lazio e della Puglia: successivamente la procedura verrà estesa a tutto il territorio nazionale.

Si tratta della prima procedura a livello europeo definita da un istituto di credito con tutte le Associazioni dei consumatori rappresentative a livello nazionale (Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Centro Tutela Consumatori Utenti, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori), in particolare perché prevede l’utilizzo della conciliazione come strumento stabile della dialettica di relazione con il cliente.

"Questo accordo è il punto di arrivo di una lunga e molto proficua collaborazione tra Banca Intesa e Associazioni dei consumatori. Si tratta di un risultato importante che cambia in modo significativo il rapporto tra banche e cittadini risparmiatori". È il commento di Antonio Longo, presidente del Movimento Difesa del Cittadino (MDC). "Banca Intesa – continua Longo – in questi anni ha cambiato significativamente introducendo importanti novità, dalla decisione di non proporre più ai risparmiatori investimenti senza adeguato rating alla scelta della conciliazione per i bond Parmalat e Cirio. Adesso la conciliazione si estende pressoché a tutti i prodotti proposti dal gruppo bancario; quindi l’utente sarà più tutelato anche nei momenti di contenzioso".

MDC ricorda che grazie alla procedura di conciliazione con Banca Intesa hanno ottenuto il rimborso (totale o parziale) 7.445 (46% e 21.651 acquisti di titoli) su 16.331 richieste di indennizzo, relative agli acquisti di titoli Cirio (7.661), Giacomelli (491) e Parmalat (13.499) e ricorda che per informazioni e assistenza i cittadini possono contattare lo Sportello Concilianzioni MDC allo 06/45471055 oppure lo 06/4881891 – Fax 06/4820227 – e-mail conciliazioni@mdc.it.

Anche secondo Paolo Landi, segretario generale di Adiconsum, l’accordo convenuto con Banca Intesa con la procedura conciliativa "è positivo perché potrà consentire una rapida soluzione ai casi di contenzioso individuale". "Resta – continua Landi – il problema ancora non risolto dei casi in cui il contenzioso riguarda una pluralità di consumatori, che si potrebbe risolvere con lo strumento della class-action. Il Governo ha presentato un ddl in Parlamento, ma già il settore bancario, le assicurazioni e Confindustria hanno espresso il loro no".

Soddisfatto anche Assoutenti che commenta: "Tale risultato positivo costituisce un significativo traguardo che unitamente alle altre associazioni dei consumatori ha da lungo tempo instaurato un dialogo costruttivo con l’Istituto bancario e si è fortemente impegnata perché venisse accettata la formula conciliativa proposta dalle Associazioni dei Consumatori". Il Presidente Finzi auspica che la sottoscrizione di tale Accordo apra la strada ad analoghe forme di fattiva collaborazione anche con altri istituti di credito.

Modalità di accesso alla procedura di Conciliazione
Possono accedere alla conciliazioni i consumatori, clienti di Banca Intesa, titolari di tutti i prodotti lanciati dal 2003 ad oggi (Conto Intesa, Conto Intesa Personal, Conto Intesa 18-26, Conto Intesa Light, Conto Cappuccino, Carta Intesa, Intesa Oro, Intesa Platino, Carta Intesa Business, Carta Flash, Mutuo 95, Mutuo Atipico, Mutuo Flex, Mutuo Punto Fermo, PrestIntesa e PrestIntesa Maxi), relativamente a controversie su detti prodotti L’accesso alla conciliazione è previsto dopo la presentazione e non soddisfazione di un reclamo da parte del Cliente.
La domanda di conciliazione può essere presentata presso tutte le filiali di Banca Intesa oppure presso le sedi delle associazioni dei consumatori firmatarie dell’accordo. Il modulo da compilare per accedere alla procedura e il regolamento di conciliazione sono a disposizione della clientela in tutte le filiali (per la fase sperimentale nelle filiali della Lombardia, del Lazio e della Puglia), presso le sedi delle associazioni dei consumatori e sono scaricabili dai siti internet delle parti.

Comments are closed.