BANCHE. Consumatori e Banco Popolare firmano protocollo di intesa

Avviare progetti finalizzati a una maggiore trasparenza sui prodotti e i servizi offerti ai clienti della banca. Questo il fine del protocollo d’intesa siglato ieri tra il Banco Popolare e le associazioni dei consumatori Adiconsum, Federconsumatori e Movimento Difesa del Cittadino. "Qualità dei prodotti e trasparenza dei servizi sono i pilastri sui quali si svilupperà sempre più la concorrenza. – ha commentato il Consigliere Delegato del Banco Popolare Fabio Innocenzi – Lavorare insieme alle associazioni dei consumatori é essenziale per ragionare partendo dal punto di vista del cliente. Estendere questa collaborazione alle iniziative di formazione garantisce di affrontare il tema dalla radice".

Soddisfatte anche i consumatori che hanno apprezzato "la scelta del gruppo Banco Popolare di avviare un costruttivo confronto con le principali associazioni. La scelta è ancor più importante perché saranno affrontati tutti i temi riguardanti l’attività bancaria, la soluzione delle problematiche pregresse, la gestione dei reclami e l’avvio di un processo di educazione finanziaria, indirizzata sia ai consumatori che agli addetti del gruppo".

In particolare, scopo prioritario dell’accordo è quello di costruire i presupposti per sviluppare una relazione solida e trasparente tra il Gruppo e i propri clienti, tutelandone i diritti e le aspettative, grazie all’esperienza delle Associazioni e alle iniziative che saranno attuate dal Gruppo Banco Popolare. Le azioni da porre in atto per il raggiungimento dell’obiettivo saranno concordate tra le parti attraverso l’avvio di specifici "cantieri" che vedranno impegnate risorse in possesso di idonee competenze sulla base delle problematiche da affrontare. Ad oggi sono stati individuati, in via preventiva, quattro ambiti di intervento relativi a:

  • "Offerta", per la precondivisione con le Associazioni dei Consumatori delle caratteristiche generali dei nuovi prodotti e servizi;
  • "Gestione reclami", per la definizione di un canale preferenziale per la gestione dei reclami presentati dagli associati;
  • "Education finanziaria", per la promozione di iniziative di formazione utili alla rete di vendita e alla clientela sulle tematiche condivise in collaborazione con le AdC;
  • "Documentazione", per lo sviluppo dei principali contratti e delle comunicazioni destinate alla clientela in un’ottica di semplificazione e trasparenza.

Comments are closed.