BANCHE. Cresce il credito al consumo per le famiglie. Rapporto Assofin

Secondo il 20esimo rapporto dell’Osservatorio sul credito al dettaglio redatto da Assofin, Crif e Prometeia le consistenze totali di prestiti personali, carte di credito revolving e cessione del quinto dello stipendio, hanno superato nel 2005 i 76 miliardi di euro (+20,8% dai 63,3 miliardi del 2004) e per fine anno dovrebbero aumentare ancora del 17,6%.

I finanziamenti riguardano principalmente l’acquisto di auto nuove (+10,8% nel 2005 contro il +6,7% del 2004) e poi arredamento, elettronica, elettrodomestici, viaggi e servizi, che incidono l’11,5% (-2,5% rispetto al 2004). I crediti concessi per l’acquisto di altri beni o servizi come spese mediche e palestre hanno segnato una crescita del 4%.

Aumenta anche la domanda di credito immobiliare, ma soprattutto il numero di banche specializzate nel credito per la casa (+19,9%). Secondo le previsioni il mercato del credito al consumo nel triennio 2006-08 crescerà ancora. L’incremento atteso per la fine dell’anno in corso è del 17,6% e dovrebbe stabilizzarsi nel 2007 al 17,2% e al 15,6% nel 2008 quando le consistenze totali dovrebbero raggiungere i 122 miliardi, quasi il doppio rispetto a quanto registrato nel 2005 Alla fine dello stesso anno il tasso di indebitamento delle famiglie italiane dovrebbe attestarsi al 50%, in linea col resto d’Europa.

Comments are closed.