BANCHE. Educazione finanziaria, al via progetti formativi nelle scuole della Lombardia

Partono nelle scuole lombarde progetti formativi di educazione finanziaria. Perché "l’educazione finanziaria a scuola aiuta a trovare lavoro". È quanto afferma la Camera di Commercio di Milano annunciando l’avvio dei progetti nelle scuole. Oggi infatti, nell’ambito di un progetto promosso da Ufficio scolastico per la Lombardia-Ministero dell’istruzione dell’Università e della ricerca e Formaper, azienda speciale della Camera di commercio di Milano, si svolge un convegno che presenta i riferimenti generali dell’educazione finanziaria e le caratteristiche dei progetti nazionali per permettere alle scuole della Lombardia di individuare i progetti migliori per le proprie necessità formative.

Sullo sfondo, c’è la valutazione dell’importanza dell’educazione finanziaria per le giovani generazioni. Afferma la Camera di Commercio di Milano: "L’educazione finanziaria è un aspetto interessante nella formazione delle nuove generazioni. Ogni persona nel corso della propria vita è infatti chiamata a scegliere quanto risparmiare e quanto consumare, come provvedere alla propria pensione o come affrontare con le coperture assicurative i rischi della vita. In tutti questi casi i risparmi vengono impiegati nei mercati finanziari che la crisi economica degli ultimi anni ha dimostrato essere una realtà densa di incognite, tanto più per i giovani che non abbiamo maturato criteri per l’effettuazione delle scelte. È quindi necessario – conclude la Camera di Commercio – che l’educazione finanziaria trovi uno spazio adeguato nella scuola italiana, iniziando dalla scuola primaria per proseguire con maggiore intensità nella scuola secondaria e proseguire nel corso della vita".

Comments are closed.