BANCHE. Faissola (Abi): “Sostegno a ricerca e innovazione per uscire dalla crisi”

"Ricerca e innovazione sono la fonte principale per la crescita della produttività e dell’efficienza economica del sistema Paese. In quest’ottica, è necessario sviluppare sinergie di valore tra industria bancaria e attori dello sviluppo del Paese. Allo stesso tempo è fondamentale rafforzare ulteriormente una strategia comune europea per il recupero dei ritardi strutturali e dei livelli di competitività internazionale".

Lo ha dichiarato il Presidente dell’Abi (Associazione bancaria italiana), Corrado Faissola, intervenendo oggi a Roma al convegno "Finanziare la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione", un evento che si inserisce nell’ambito della settimana europea per le Pmi.

"L’aumento degli investimenti per ricerca, sviluppo e innovazione – ha sottolineato Faissola – può essere una delle migliori soluzioni per non restare indietro e cogliere le opportunità che verranno dal superamento della crisi". Ciò significa investire anche nella salute, nelle energie rinnovabili, nell’eco innovazione, nell’educazione, nell’università e conoscenza.

Per quanto riguarda le banche italiane, è stata evidenziata la particolare attenzione verso le imprese innovative, definendo e utilizzando strumenti ad hoc con caratteristiche di snellezza e semplificazione che tendono a facilitare il rapporto della stessa impresa con il mondo del credito:

  • il Fondo di garanzia per le Pmi che dal 2000 ad oggi ha accolto 62.859 istanze, concedendo garanzie per 5,85 miliardi di euro a fronte di operazioni di finanziamento per 11,96 miliardi di euro;
  • la collaborazione tra Banca Europea degli investimenti e sistema bancario: la Bei mette a disposizione delle banche le linee di credito finalizzate a consentire a queste ultime di finanziare le imprese a condizioni più favorevoli;
  • il Progetto speciale "Banche per Lisbona", basato sulla configurazione di una piattaforma che contenga una serie di servizi per l’industria bancaria, prevalentemente di natura informativa/formativa, per una maggiore conoscenza delle opportunità messe a disposizione dall’Unione Europea nel comparto degli aiuti alle imprese.

Comments are closed.