BANCHE. Fondo mutui, Consumatori si rivolgono al Ministro: operatività solo formale

Slitta l’entrata in vigore del Fondo di Solidarietà che consente la sospensione fino a 18 mesi delle rate di mutuo: la sua operatività, prevista a partire da oggi, è solo formale in quanto non è stato ancora emanato il Regolamento di attuazione della legge istitutiva. Tale ritardo a propria volta sta ritardando la nomina del Gestore e l’emanazione del Disciplinare da parte del Ministero del Tesoro. Adiconsum, Adoc e Cittadinanzattiva chiedono al Ministro del Tesoro la tempestiva operatività del Fondo, nonché l’ampliamento delle risorse disponibili considerato che i 20 milioni di euro previsti sono sufficienti per appena 3.000 famiglie.

L’importanza del Fondo di solidarietà risiede nel fatto che la sospensione consente ai mutuatari di non dover pagare, come invece avviene per l’analogo, seppur positivo, Piano Famiglie, interessi che posssono anche arrivare a 6.000 euro per 18 mesi.

Adiconsum, Adoc e Cittadinanzattiva ricordano che possono accedere al Fondo solo coloro con un mutuo prima casa del valore massimo di 250.000 euro, con un Indicatore ISEE non superiore a 30.000 e che si trovino in condizioni di grave disagio.

Comments are closed.