BANCHE. Fondo mutui, le richieste delle AACC al Governo

Il 2 settembre 2010 dovrebbe essere operativo il decreto del Ministero dell’Economia sul Fondo di solidarietà che sospende le rate del mutuo sulla prima casa per le famiglie in difficoltà. Cittadinanzattiva, Adiconsum ed Adoc plaudono al Fondo di solidarietà, ma chiedono un ampliamento delle risorse e un allargamento dei potenziali utenti, nonché maggiore sistematicità nelle iniziative a favore delle famiglie.

"Siamo soddisfatti che sia stato reso finalmente operativo un Fondo per il quale ci eravamo battuti e che attendevamo da oltre un anno e mezzo – commentano le tre associazioni in una nota congiunta – Affinché non resti una operazione per pochi ma si sostanzi una reale politica di protezione dei nuclei familiari in difficoltà, chiediamo al Governo almeno tre cose: un ampliamento della dotazione del Fondo; l’allargamento delle famiglie che possono accedervi, innalzando la soglia di reddito massimo per averne diritto; ed infine chiediamo che questi provvedimenti diventino sistemici ed integrati anche rispetto alle altre iniziative in materia messe a punto dalla collaborazione tra associazioni di consumatori ed ABI. Solo in tal modo, crediamo possa realizzarsi una reale politica di protezione economica della famiglia".

Comments are closed.