BANCHE. Francia, Antitrust impone taglio commissioni su pagamenti via bancomat e carta di credito

Mentre in Italia l’Antitrust sta indagando sui costi dei conti correnti, in Francia l’Autorità per la concorrenza ha imposto alle banche di abbassare, dal 1° ottobre 2011, le commissioni sui pagamenti via bancomat e carte prepagate. Soltanto qualche mese fa l’Authority aveva inflitto ad 11 istituti di credito francesi una maxi-multa di 384 milioni di euro per le commissioni eccessive sugli assegni.

Nonostante le banche avessero già accettato, nell’aprile scorso, di ridurre le commissioni applicate ai commercianti sui pagamenti tramite bancomat dallo 0,47% allo 0,37% del valore della transazione, l’Authority chiede loro di scendere ulteriormente, allo 0,3%. Questo ridurrà i proventi complessivi delle commissioni su questa forma di pagamento, molto utilizzata in Francia, da 1,5 miliardi di euro a poco meno di 1 miliardo. E la Francia si posizionerà al quinto posto tra i Paesi europei per il livello più basso di commissioni di interscambio.

 

Comments are closed.