BANCHE. MPS compra Antonveneta, Consumatori: “Bene, ora ridurre i costi dei conti correnti”

La Banca Monte dei Paschi di Siena ha acquistato Banca Antonveneta per 9 miliardi di euro dal Banco Santander. A comunicarlo è la stessa MPS, che ora acquisirà gli oltre 1000 sportelli di Antoveneta (pagati tra gli 8,5 e i 9 milioni di euro ciascuno) raggiungendo, complessivamente, circa 3.100 sportelli.

"L’acquisizione di Banca Antonveneta da parte del Monte dei Paschi di Siena, a prescindere dall’italianità, è una buona notizia per i consumatori e utenti dei servizi bancari, purché – commentano la notizia Adusbef e Federconsumatori – non si continui a perseguire il sistematico saccheggio di correntisti da parte di banche che, dopo le varie fusioni, invece di ridurre con economie di scala i costi elevatissimi dei conti correnti, dei bonifici e dei servizi, hanno apportato ulteriori rincari".

"E’ inammissibile – concludono le due associazioni – che tutte le fusioni bancarie finora realizzate abbiano portato esclusivi vantaggi ai manager e agli azionisti, mentre i danni derivanti dalle inevitabili disfunzioni che comportano le aggregazioni, sono stati pagati dagli utenti dei servizi bancari".

Comments are closed.