BANCHE. Oltre il 70% delle banche fa investimenti “verdi”. Dati Abi

Le banche italiane fanno investimenti sempre più "verdi", a sostegno dell’ambiente. Circa il 71,4% delle banche offre infatti strumenti di finanziamento per imprese impegnate nella produzione di impianti per ottenere energia alternativa o in processi di certificazione ambientale.

Cresce anche l’attenzione delle banche a valutare la rischiosità ambientale delle controparti da finanziare: circa il 60% del sistema considera l’Environmental Credit Risk (ECS) in particolare su operazioni di Project Financing. Sono queste le principali rilevazioni di Abi, Associazione bancaria italiana, sul fronte della responsabilità ambientale. I dati sono elaborati su un campione di 40 istituti rappresentativo dell’89% del sistema bancario in termini di sportelli e di circa il 90% in termini di totale attivo.

"Per le banche italiane – ha spiegato il Direttore Generale dell’Abi, Giuseppe Zadra – l’attenzione all’ambiente e alla responsabilità sociale rappresentano un elemento costitutivo del loro modo di fare ed essere imprese, come testimonia anche il forte impegno sul fronte degli investimenti a sostegno dell’efficienza energetica".

L’attenzione ai temi dell’efficienza energetica ha dato vita nel dicembre del 2003 ad Abi Energia. Il Consorzio istituito dall’Associazione Bancaria conduce analisi, ricerche e progetti con l’obiettivo di definire azioni sostenibili per ottimizzare la gestione e l’utilizzo dell’energia in banca.

 

Comments are closed.