BANCHE. Polizze “Derby Index linked 2006”, Tribunale Brindisi rinvia a giudizio funzionario

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi ha rinviato a giudizio un dipendente di una rinomata banca popolare, all’epoca addetto alla filiale di Ostuni, con l’accusa di aver venduto mediante artifizi e raggiri una polizza assicurativa del tipo "Derby Index linked 2006" ad una consumatrice, all’epoca ultranovantenne. A darne notizia è l’Adusbef Puglia che segue in giudizio l’erede della consumatrice nel frattempo deceduta.

I fatti risalgono all’anno 2006, quando alla anziana pensionata fu prospettato dal funzionario di acquistare questa polizza assicurativa, con una durata minima di sei anni, con un conseguente investimento di 500.000,00 euro. Secondo l’accusa formulata dalla Procura, la vendita sarebbe avvenuta mediante artifizi e raggiri consistiti nell’omettere di consegnare alla consumatrice il fascicolo informativo e comunque nell’aver consegnato una nota informativa dal contenuto contraddittorio e poco chiaro, nonché dall’aver omesso maliziosamente di riferire alla consumatrice che quello venduto era uno strumento finanziario complesso non adeguato alla sua età avendo la stessa una prospettiva di vita di molto inferiore all’orizzonte temporale della polizza. In conseguenza della vendita, si legge nel Decreto di citazione a giudizio, il funzionario causava un grave danno alla consumatrice e procurava a sé e alla banca un ingiusto profitto, consistente nell’ottenere la prestazione del consenso in ordine alla sottoscrizione di due polizze per un investimento complessivo di €. 500.00,00.

 

Comments are closed.