BANCHE. Su Bancaria si parla di hedge funds

Sul prossimo numero di «Bancaria», il mensile dell’Associazione Bancaria Italiana, Alberto Burchi dell’Università di Perugia dedica agli hedge funds un dettagliato intervento che ragiona sulla sfida della regolamentazione per prodotti che, come sottolinea lo stesso Burchi, espongono a rischi elevati, rappresentano una fonte di rischio sistemico e sollevano problemi riguardo agli obiettivi di regolamentazione finanziaria.

Se già dalla fine degli anni Novanta le carenze sul fronte regolamentare sono state evidenziate con chiarezza, secondo Burchi quelle stesse carenze «non hanno trovato un’adeguata risposta nei tentativi di introdurre l’obbligo di registrazione negli Stati Uniti» e neppure nel diversificato approccio europeo. L’assenza di un quadro uniforme ha anzi generato squilibri, finendo per indurre i gestori ad abbandonare i Paesi ove vigevano le norme più stringenti. Ma le cose stanno cambiando. «La recente azione della Comunità Europea – conclude Burchi – cerca di raggiungere gli obiettivi già propri dell’azione della Sec e di uniformare le caratteristiche del soggetto gestore, necessarie a ottenere l’autorizzazione a prestare i propri servizi sul territorio europeo».

Comments are closed.